Il Vernacoliere e la “sfida” tutta da ridere ai terroristi

Mediagallery

Il Vernacoliere di Mario Cardinali lo aveva promesso e lo ha fatto. Oggi, venerdì 30 gennaio, ecco in edicola un numero intero dedicato alla satira contro il terrorismo islamico (nella foto il nuovissimo numero appena uscito). “Facciamo a chi ce l’ha più grosso”, titola il mensile satirico. “Basta terrore, voi ci mettere le f… cor turbante noi ci si mette le teste di….della lega. Poi voglio vedè chi vince”. E’ questo il titolo di testa del giornale umoristico che è balzato alle cronache nazionali e internazionali per analogia dopo i fatti di Charlie Hebdo. “Col fanatismo non si ragiona”, titola invece l’editoriale di Cardinali a pagina 2 della sua rivista. “Non sono le religioni in sé, a nostro avviso – spiega il direttore -da doversi satireggiare (…). Sono coloro che delle religioni fanno strumento per il loro potere, financo temporale, da dover esser emessi in discussione”.

Riproduzione riservata ©