Il pollivendolo canta il gospel. Flashmob al Mercato

Mediagallery

E chi se lo sarebbe mai aspettato. “Scusi, vorrei un pollo e sei uova” e di tutta risposta ecco che si innalza fino al tetto del Mercato Centrale la voce calda e potente di Lorenzo “Talo” Talozzi dei Joyful Gospel Ensamble che, travestito per l’occasione da pollivendolo, intona un gospel che lascia a bocca aperta tutti i presenti. Gli fa eco la cantante che indossa i panni della macellaia a due banchi di distanza. Poi attacca la solista del banco di frutta e verdura e il Mercato si trasforma in una chiesa newyorkese della domenica dove i canti di gioia innalzati al Signore fanno accorre migliaia di turisti ogni settimana.

Così il “Glory Alleluja” intonato dai cantanti gospel si irradia per tutti i corridoi. I clienti si fermano incuriositi. Tirano fuori dalle loro tasche i cellulari e riprendono l’insolita scena. Un flashmob con i fiocchi organizzato per promuovere la solidarietà nei confronti di Avis e Aircs (Associazione Italiana Ricerca Colangite Sclerosante). In pochi minuti si scopre che tra i clienti ci sono anche molti infiltrati, tutti cantanti del Joyful Gospel Ensamble, che si uniscono alla canzone-preghiera.
Il tutto andato in scena sabato 5 dicembre intorno alle 11 del mattino nel pieno dell’attività frenetica del Mercato Centrale. Un modo sicuramente divertente e accattivante per trascorrere il tempo tra un banco e un altro.
Avis e Aircs sono due delle associazioni che hanno aderito al Progetto “For Peace”, musica per la Pace e per la Solidarietà, organizzato dai Joyful per il nono anno consecutivo e che avrà il suo culmine artistico domenica 20 dicembre alle 7,30 in piazza Attias con il tradizionale concerto dei Joyful per la città di Livorno, organizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Livorno e che vedrà ancora la presenza in piazza di Avis Aircs e con l’aggiunta, per l’occasione, di Ail Aido

Riproduzione riservata ©