Il matrimonio è commedia. Filippo e Giulia “sì” a teatro

di gniccolini

Mediagallery

Silenzio in sala, luci spente e…sipario. Sul palco prende vita la storia d’amore degli sposi. Perché ogni storia d’amore nasconde una sceneggiatura da raccontare. E’ con questo spirito che Filippo Soldaini, architetto livornese di 34 anni, e Giulia Zucconi, livornese di 32 anni e direttrice di una scuola di danza a Milano, hanno deciso di mettere in scena la loro relazione il giorno fatidico del “sì” (clicca sul link in fondo all’articolo per vedere le foto scattate da Giovanna Marino). Una vera e propria rappresentazione teatrale, andata in scena sabato 29 agosto, tra commedia e musical a cui sono stati invitati amici e parenti all’interno del Teatro Francesco Di Bartolo di Buti (Pisa) cittadina di origine dei nonni dello sposo.
Un’idea originale che ha lasciato a bocca aperta gli oltre 100 invitati a questo wedding-show che ha visto per protagonisti gli sposi stessi, una compagnia di attori e un vero e proprio corpo di ballo. Uno spettacolo organizzato nei minimi dettagli tra risate e commozione che ha sorpreso tutti. Gli sposi infatti avevano soltanto invitato gli ospiti a teatro senza spiegare quello che in realtà si sarebbe visto sul palcoscenico. Al termine della rappresentazione durata circa un’ora, il sindaco di Buti Alessio Lari ha sposato i due livornesi con il rito civile. Poi mega festa, a due passi dal teatro, nella bellissima villa di famiglia dello sposo fino a tardi tra musica, vino e buon cibo.
Al termine la chicca finale: il taglio della torta con una teglia di torta di ceci (più torta di quella) e tanti panini da gustare alle 2 di notte.

IL BIGLIETTO PER IL MATRIMONIO A TEATRO DI FILIPPO E GIULIA

IL BIGLIETTO PER IL MATRIMONIO A TEATRO DI FILIPPO E GIULIA

Un’idea che i due sposini sono intenzionati a rivendere a chiunque vorrà fare del proprio matrimonio un vero giorno indimenticabile grazie al progetto illustrato sul sito www.matrimonioateatro.com. “Avevamo in mente questo progetto da due anni – ha raccontato Filippo Soldaini – e così ci siamo messi al lavoro. E quale migliore prova generale se non proprio il nostro matrimonio? E così ecco che abbiamo stampato i biglietti di teatro, abbiamo assegnato i posti a sedere ai nostri ospiti e soprattutto abbiamo scritto il copione della nostra storia d’amore. Adesso chi vorrà potrà realizzare il suo matrimonio in maniera letteralmente spettacolare grazie al nostro format che abbiamo brevettato e progettato”.
Sul palco sono così sfilati i momenti salienti di otto anni di fidanzamento, il primo appuntamento, gli amici che curiosi si informano, le presentazioni in famiglia, le prime cene fuori e i grandi passi della vita dalla convivenza fino appunto al matrimonio.
Un tributo anche ai tanti amici che si sono visti rappresentati sul palco da attori professionisti che, tra momenti di riflessione e “lacrimoni e ilarità pura, hanno dato vita al più bel capitolo della storia d’amore di “Pippo e Giulia”.

Riproduzione riservata ©