I venerdì di Villa Trossi. La Livorno del ‘900

Mediagallery

“La sabbia del tempo”. Musica e Arte nella Livorno ai primi del ‘900 è il tema della prossima conversazione per il ciclo di incontri a ingresso gratuito «I Venerdì di Villa Trossi. Cinque conversazioni d’arte», organizzato dalla Fondazione d’arte Trossi-Uberti.

Venerdì 17 alle ore 18, nell’ombroso parco secolare di Villa Trossi (zona Ardenza, via Ravizza 76), il presidente del «Circolo Amici dell’Opera Galliano Masini» Fulvio Venturi intrattiene il pubblico in una conversazione il cui titolo è tratto da una delle poesie che compongono la raccolta Alcyone. Si evocheranno fatti e personaggi della Livorno di una volta, fra Mascagni e Nomellini, Tina de Lorenzo e Guido da Verona, D’Annunzio e Cléo de Mérode.

La fin du siècle è stata anche il periodo in cui a Livorno si sono inaugurate strutture che diventarono presto famose in tutta Europa, come l’ippodromo sul lungomare, l’Hotel Palazzo, il Giardino “Eden”, vero e proprio luogo di delizie dove si esibivano i più noti artisti del varietà e si davano le prime proiezioni cinematografiche. Poi le grandi stagioni liriche, vera attrattiva turistica per Livorno sino dal primo Ottocento che con il traino di un personaggio come Mascagni, formidabile anche come organizzatore, trovarono proprio in quel periodo un nuovo impulso.

Il 24 luglio si continuerà a discutere di musica insieme al direttore d’orchestra e scrittore Federico Maria Sardelli che, moderato dal musicologo Giorgio Mandalis, presenterà il suo romanzo «L’Affare Vivaldi» (Sellerio 2015) e una selezione di musiche vivaldiane.

La manifestazione si concluderà il 31 luglio con «Arte e dono. Percorsi nel contemporaneo» insieme a Fabrizio Da Prato, artista e co-autore di «Love Project», Aurora Di Mauro, museologa e ideatrice del progetto «Settima Onda», Valerio Michelucci, artista e presidente dell’Associazione culturale «Parterre» e Gianni Pozzi, docente di Storia dell’arte contemporanea all’Accademia di Belle Arti di Firenze. Modera Veronica Carpita.

Inoltre anche in occasione degli incontri sarà possibile visitare una mostra documentaria su Pietro Mascagni allestita nelle sale della Villa per celebrare il 70° anniversario della scomparsa del compositore livornese. A quest’ultima iniziativa, promossa dalla Fondazione Trossi-Uberti, hanno collaborato il Circolo Musicale Galliano Masini, la Compagnia Lirica Livornese e l’Associazione Pietro Napoli.

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Il programma dell’intera estate a Villa Trossi, che comprende anche concerti e spettacoli teatrali, è consultabile online: www.fondazionetrossiuberti.org

INFO. Per ulteriori informazioni contattare la Fondazione Trossi Uberti.

Via Ravizza 76 – Livorno, tel. 0586 492184 – 392 7010553, [email protected], www.fondazionetrossiuberti.org

Segreteria in via Pastrengo, 21 – Ardenza

Riproduzione riservata ©