Grattacielo, via gli spettacoli di fine corsi. Il programma

Mediagallery

Arrivano i saggi di fine anno alla “scuola di dizione e recitazione Laura Ferretti”, con sede storica presso il Centro Artistico il Grattacielo, nata nel 1961 su progetto di Orazio Costa e direzione artistica di Andrea Camilleri, con lo scopo di creare, nel centro della città, un luogo in cui si potesse fare cultura, incontri, scambi ed al tempo stesso accrescere le professionalità in ambito artistico e culturale con particolare attenzione ai giovani. Da quest’anno la direzione della Scuola è affidata ad Eleonora Zacchi (nella foto allegata), che invita la cittadinanza al teatro di via del Platano per una fitta serie di appuntamenti.

Si parte giovedì 26 maggio ore 21.30 con le allieve e gli allievi del primo anno, che porteranno in scena un riadattamento della “Lisistrata”.

A seguire, sabato 28 maggio ore 21.30 il secondo corso propone “Amori Difficili”.

Lunedì 30 ore 20.45 la serata sarà aperta dal terzo corso con “Prima della caduta viene l’ascensore”, per proseguire con gli studenti di “obiettivo attore” che si cimenteranno con due atti unici di Cechov: “L’orso ” e “Proposta di matrimonio”.

I saggi termineranno martedì 31 maggio con lo spettacolo dei bambini alle ore 18.30 “curiosando nelle porte del passato” e dei teen-ager alle 19.00 con “Amleto”.

Info e prenotazioni sms e tel. 329-2731207.
NOTE CV ARTISTICO DI ELEONORA ZACCHI 

Eleonora Zacchi
Attrice, regista e drammaturga.
Attualmente è Direttrice Artistica della Scuola di Recitazione del Centro artistico il Grattacielo di Livorno collabora con il Teatro Belli di Roma e fa parte della Compagnia degli Onesti.
Inizia a far teatro nel 1987. Successivamente, frequenta numerosi laboratori teatrali di perfezionamento dell’attore fra i quali quello tenuto da Valeria Morriconi, Narcisa Bonati nonché il seminario “Progetto di Amleto”, organizzato dai Magazzini Criminali di Firenze.
Lavora con Antonio Salines, Carlo Emilio Lerici, Marco Giorgetti, Marco Messeri.
Scrive e riadatta per il teatro diversi testi tra i quali L’Elogio alla Follia, Le rose di maggio, il Sic, Tema Libero, La Gatta sul tetto che scotta, Napoleone in Cabaret, per i quali ha ottenuto premi e riconoscimenti. Partecipa a film quali La bella vita, di P. Virzi’, Il diario di Matilde Manzoni di L. Capolicchio, Non c’è più niente da fare di E. Barresi, La prima cosa bella di P. Virzi’ e recita nello sceneggiato Rai Il Mastino, con Eros Pagni e Atina Cenci. Conduce laboratori e corsi di teatro da numerosi anni.

Riproduzione riservata ©