Tutto esaurito per le Frecce. Lo show

Mediagallery

di Roberto Olivato

L’inno nazionale introduce l’ingresso trionfale delle Frecce Tricolori alla Terrazza Mascagni (clicca sul link in fondo all’articolo per vedere le foto dello show di Andrea Trifiletti e il video dell’esibizione delle Frecce Tricolori. E’ possibile anche guardare le foto delle prove e del loro arrivo a Pisa). Le note di Mameli e poi il rombo che squarcia il cielo e il tricolore disegnato nel cielo che strappa l’applauso (clicca qui per vedere il video dello show pubblicato su youtube dal canale Frecce Tricolori). Inizia così lo show della Pattuglia Acrobatica Militare davanti a un lungomare gremito. Applausi, grandi e bambini che allo sfrecciare degli aerei gridano “Eccoli, eccoli”. E poi tutto si trasforma in magia, spettacolo puro. Circa 80mila persone hanno assiepato ogni angolo della Terrazza Mascagni e del viale Italia per ammirare uno show unico nel suo genere che rimarrà nel cuore dei tantissimi spettatori.

55esimo anniversario- Ricorre quest’anno il 55esimo anniversario della costituzione delle Frecce Tricolori che hanno base in Friuli all’aeroporto di Rivolto in provincia di Udine. La pattuglia che utilizza Aermacchi MB-339PAN, fa parte del 313esimo Gruppo Addestramento Acrobatico dell’Aeronautica Militare Italiana ed è composta da dieci aerei di cui 9 di formazione ed uno solista. Ma come si diventa piloti delle Frecce? Il primo passo è l’ingresso in Accademia che ha sede a Pozzuoli, successivamente si deve diventare pilota della cosiddetta “linea caccia”, dopodichè dopo una decina di anni di esperienza si può far domanda per accedere alle Frecce e se ci sono i requisiti richiesti il gioco è fatto. La PAN, fiore all’occhiello non solo della nostra Aeronautica ma dell’Italia intera, dopo l’esibizione domenicale che vedrà Livorno aprire la tournee 2015, la vedrà sfrecciare sul lago di Peschiera del Garda il 16 agosto. Il 22 e 23 agosto sarà in Polonia al Polish International Air Show, per proseguire la tournee in Slovacchia dal 29 al 30 agosto, da dove farà ritorno alla sua base di Rivolto per festeggiare in casa, nei giorni del 5 e 6 settembre, il suo 55esimo.

Il simulatore di volo – Sempre in attesa dell’inizio delle evoluzioni delle nostre Frecce Tricolori, sono state centinaia le persone che si sono presentate fra il pomeriggio dell’8 ed oggi 9 giorno dell’attesissima manifestazione, al gazebo dell’Aeronautica Militare dove da ieri è posizionato un simulatore di volo per far provare, a chi lo desideri, l’emozione di pilotare un aereo della Pattuglia Acrobatica, come ci spiega l’Aiutante Lario Landolfi sottufficiale dell’Aeronautica Militare: “Il simulatore ludico è ricostruito in 3d nei minimi dettagli con superfici esterne mobili, comandi dell’abitacolo, strumentazione completa e funzionante. La simulazione permette di eseguire, anche se in percentuale ridotta,  le manovre dei piloti delle Frecce Tricolori con un elevato livello di realismo”.
Qual’ è lo scopo di questa iniziativa? “Principalmente quella di permettere al pubblico d’immedesimarsi in uno dei piloti delle nostre Frecce, ma soprattutto quella di consentire a tanti giovani, di avvicinarsi alla nostra Forza Armata per conoscerla meglio e capire se nel loro futuro possa essere presa in considerazione una professione nell’Arma Azzurra”
Una sorta di promozione? “Assolutamente si, come del resto fanno tutte le altre Forze Armate, che da anni sono uscite dalle caserme per meglio farsi conoscere dall’opinione pubblica ed ancor più da ragazzi e ragazze, che poco conoscono del mondo delle stellette.” Ormai mancano poco alle diciassette ora d’inizio della manifestazione ed alla terrazza Mascagni cresce di minuto in minuto l’affollamento di spettatori, fra loro interi nuclei familiari giunti non solo da fuori Livorno, ma anche da altre regioni attratti ed accomunati dalla striscia fumosa del tricolore delle nostre super acrobatiche Frecce.
Le prove di sabato – Hanno solcato il cielo di Livorno nella prova programmata per sabato 8 agosto nel pomeriggio tra le 17,30 e le 18,30. Tantissimi i livornesi che non si sono voluti perdere l’antipasto dello spettacolo di domenica 9 agosto gettando subito il naso all’insù per godere delle prove tecniche di volo. Prove in cui i piloti della pattuglia acrobatica non hanno risparmiato qualche minuto di show regalando assaggi di tricolore a chi ha alzato lo sguardo al cielo.

L’arrivo a Pisa e la presentazione alla città e al sindaco- Le Frecce Tricolori sono atterrate in tarda mattinata all’aeroporto militare di Pisa. Domenica pomeriggio infatti, dalle 17 alle 19, gli 11 aerei acrobatici solcheranno i cieli sopra la Terrazza Mascagni per la loro esibizione spettaoclare (clicca qui per i dettagli dello show, per tutte le modifiche al traffico e per scoprire dove poter parcheggiare).
Sabato 8 agosto le Frecce hanno dunque fatto una prima ricognizione pomeridiana per poi meravigliare i circa 70mila spettatori attesi (un numero davvero impressionante) nel pomeriggio di domenica 9 agosto.

“Il mondo dell’aeronautica è qualcosa di straordinario, fatto di un’industria all’avanguardia e caratterizzato dalla dedizione dei piloti che si impegnano a portare avanti un mestiere delicato e difficile,sempre alla ricerca della perfezione”.
Lo ha detto il sindaco di Livorno Filippo Nogarin (ricordando la sua formazione di ingegnere aerospaziale) nel presentare a Palazzo Municipale il “Livorno Air Show”, che vedrà domani, domenica 9 agosto dalle 17 alle 19, in volo nel cielo di Livorno, alla Terrazza Mascagni, il 1° Stormo SAR, il Reparto sperimentale Volo, le Frecce Tricolori. Oggi, 8 agosto, alla stessa ora, le prove.

Erano presenti all’incontro stampa il Colonnello Jan Slangen, comandante PAN, il Colonnello Stefano Castelnuovo, comandante RSV, il Maresciallo Vito Gadaleta portavoce del 15° Stormo SAR, insieme agli gli organizzatori della manifestazione (il presidente dell’Aeroclub Pisa Valdera Daniele Giorgi, il vicepresidente Salvatore Iacono, il direttore della manifestazione, dell’Aeroclub d’Italia, Vittorio Cucurnia).

Hanno presenziato rappresentanti della Prefettura, della Questura, della Capitaneria di Porto. Per il Comune ha partecipato inoltre l’assessore allo Sport e Marketing territoriale Nicola Perullo.

Lo spettacolo è gratuito.

Alla Terrazza Mascagni vi sarà un’area dedicata alle persone diversamente abili.

Le caratteristiche dei velivoli ed il programma della manifestazione sono sui siti:

www.aeroclubdipisa.it, www.airholic.it.

Riproduzione riservata ©