Fine settimana a casa di Modigliani

Mediagallery

Un modo alternativo di trascorrere un fine settimana a contatto con l’arte e la storia di Livorno, ma soprattutto per respirare il fascino di un ambiente ricco di emozioni, e ripercorrere la vita del livornese più amato e più famoso al mondo: Amedeo Modigliani.

I Modigliani abitavano a Livorno in via Roma 38, in una zona residenziale, “in un quartiere tranquillo e in una casa ridente”, così scriveva Eugenia Garsin, la mamma di Amedeo, nel suo diario, accanto ad altre famiglie della borghesia livornese ebraica. Proprio a pochi metri da loro sorgeva la lussuosa villa della famiglia Attias, una delle più importanti famiglie di ebrei livornesi; a testimonianza di questa villa è rimasto il nome della piazza.
La casa natale di Amedeo Modigliani è allestita come un museo con riproduzioni di vecchie foto e documenti della famiglia Modigliani, che ci aiutano a ricostruire la vita del pittore, dalla nascita “assistita da un ufficiale giudiziario” ai suoi legami con la città, la vita parigina, gli amori, gli amici, e la morte tragica a soli 36 anni. Sabato 21 e Domenica 22 Febbraio sono previste visite alle ore 10.30 e 11.30, nel pomeriggio alle ore 16.00 e 17.00. Per info e prenotazioni: 3208887044.- Costo della visita 5,00 euro
Nel salone della musica della casa sono presenti omaggi a Modigliani a cura di artisti importanti come Enrico Baj, Mark Kostabi, Renato Guttuso, Mimmo Rotella e altri ancora
Le visite guidate del pomeriggio si concludono con una degustazione di assenzio servito alla maniera parigina con la zolletta di zucchero adagiata sul cucchiaino forato e flambata, la famosa bevanda, in voga nei bistrot parigini, chiamata le fée vert, per il suo potere ammaliante e distruttivo.

Riproduzione riservata ©