“Estate” di Venturi in scena al Circolo Masini

Mediagallery

Estate, il testo teatrale di Fulvio Venturi va in scena domenica 15 febbraio alle ore 16 presso il Circolo Masini. Voci e suoni che si intrecciano sono gli ingredienti dello spettacolo. Livorno, le Apuane, la Versilia, il Mar Tirreno, paesaggi assolati e fantastici, i versi d’Alcyone. Né mancano gli eventi atmosferici tipici dell’estate livornese come la libecciata, o il temporale pomeridiano. Il testo di Fulvio Venturi scorre tra citazioni poetiche di Gabriele D’Annunzio e musica dal vivo, creando immagini come la sceneggiatura di un film. Alcune delle liriche più famose del poeta pescarese intervallate dalle musiche di Debussy, compongono con il testo originale un audace e stuzzicante collage letterario, dal quale non è escluso l’erotismo. Un’estate lontana, un tenue amore che si consuma su spiagge senza tempo, in un giardino dove le ore sono scandite dal chioccolare d’una fontana. Sono interpreti di Estate, che fu già rappresentata con gran successo ad Effetto Venezia 2013, due attori, Silvia Bagnoli e Luca Salemmi, ed una pianista Cristina Donnini. A Silvia Bagnoli spetta l’interpretazione del testo di Fulvio Venturi, a Luca Salemmi la declamazione delle poesie dannunziane tratte da Alcyone (Ditirambo III, Meriggio, Albàsia, La pioggia nel pineto, Climene, L’oleandro, I pastori, Novilunio) che s’intersecano con la narrazione, mentre Cristina Donnini esegue Sarabande, La fille aux cheveux de lin, Danseuses des Delphes, Voiles, Jardins sous la pluie, La cathédrale engloutie, Claire de Lune di Claude Debussy. Un soffio di poetico, caldo, evocativo, vento estivo, per confinare nell’oblio questo grigio inverno.

Dove: Circolo Masini, piazza Manin 8, Livorno, domenica 15 febbraio ore 16.

 

Riproduzione riservata ©