Estate a Villa Trossi, una stagione da incorniciare

Mediagallery

di Daniele D’Ambra

Si è appena conclusa la prima edizione di “Estate a Villa Trossi”. “Ci è sembrato opportuno alla fine di questo ciclo fare una riflessione che registrasse l’oggettivo successo che la manifestazione ha riportato con l’alta partecipazione- dichiara il padrone di casa e Presidente della Fondazione Trossi-Uberti, Gianfranco Magonzi, che prosegue- Con questa manifestazione abbiamo rimesso l’attenzione su Villa Trossi, riproponendo un contesto urbano dal valore storico in modo tale da farla conoscere alla cittadinanza. Per gli sforzi e l’organizzazione ringrazio il Circolo Musicale Amici dell’Opera , la Compagnia Lirica Livornese , l’Associazione Pietro Napoli, e le altre realtà culturali come l’Associazione Lirincanto, la scuola di musica Alessandro Scarlatti e Vivi San Jacopo.”
Per il Circolo musicale Amici dell’Opera era presente il Presidente, Fulvio Venturi.
“Sono soddisfatto del lavoro svolto e ringrazio Franco Bocci e Pietro Napoli per avermi lasciato la carica di Direttore artistico – prosegue Venturi-  Le serate si sono svolte tra musica da camera, salotto, lirica, teatro e la mostra su un personaggio che non va dimenticato come Mascagni sul quale abbiamo organizzato un percorso il 2 agosto, anniversario della sua scomparsa. Chiudiamo con il bilancio in pari e ringrazio il pubblico e gli sponsor “Momenti Conviviali”, Caffè Cellini e HDI assicurazioni.”
Parole di soddisfazione anche dal presidente dell’Associazione Compagnia Lirica Livornese, Franco Bocci:”Ringrazio la stampa per il sostegno dato a questa splendido cammino, già pensiamo alla prossima stagione cercando anche di migliorare il già ottimo risultato di quest’anno”.
Sulla stessa linea anche il presidente dell’associazione Pietro Napoli, Roberto Napoli:”Ringrazio e faccio i complimenti a tutti coloro che hanno partecipato ed organizzato il cartellone estivo. Sono contento di aver curato la parte sul jazz con la presenza anche di artisti stranieri.”
Da parte di tutti i presenti c’è la volontà di riflettere su di una eventuale serie d’eventi a Villa Trossi anche nel periodo invernale in modo tale da non perdere “di vista” un luogo come Villa Trossi.

Riproduzione riservata ©