L’ultima “Cavalleria” in Fortezza Vecchia

Mediagallery

Ultima possibilità per assistere alla rappresentazione di Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni in Fortezza Vecchia a Livorno: domenica 31 maggio, alle 15 nella Sala Canaviglia, il capolavoro del musicista livornese risuonerà ancora tra le volte della rinascimentale fortezza medicea nella versione in forma scenica essenziale e concentrata curata dal Teatro Goldoni per trasmettere tutta la passione e la forza dell’intenso dramma di Santuzza e Turiddu. Rivestito e plasmato dalle celeberrime melodie ed arie mascagnane, rese perfettamente al pianoforte da Anna Cognetta, l’intreccio di amore, gelosia, tradimento della novella di Verga si dipanerà fino al suo tragico epilogo a stretto contatto con il pubblico stesso in un contesto scenico di forte impatto suggestivo creato dalla regia di Emanuele Gamba.

Ultima delle dieci recite previste per il mese di maggio, questa produzione ha visto impegnato il Teatro Goldoni insieme a Comune di Livorno, Autorità Portuale, Porto Livorno 2000 ed altri soggetti ed operatori privati, per offrire un’opportunità artistica fortemente legata al territorio rivolta in primo luogo ai turisti che giungono in città, ma anche per i livornesi stessi.

Con l’allestimento, le luci ed i costumi curati dal Goldoni, Rosa Perez vestirà i panni dell’appassionata e tradita Santuzza, Stefano Cresci del vibrante e disperato Turiddu, Veio Torcigliani nel geloso e vendicativo Alfio, Fulvia Bertoli di Mamma Lucia e Maria Salvini dell’affascinante Lola.

Biglietto Cavalleria rusticana adulti €12, 0-12 anni gratuito; i biglietti per l’opera saranno in vendita presso la Fortezza Vecchia mezzora prima della rappresentazione.

Tutte le informazioni su www.goldoniteatro.it

 

Riproduzione riservata ©