Danza, 200 ballerini in audizione

Mediagallery

La danza contemporanea parla olandese da oltre un decennio non a caso i Paesi Bassi hanno la maggior concentrazione di compagnie professionali di danza tra gli stati membri della Comunità Europea. Ma l’interesse è esteso anche alla formazione dei talenti in erba e da questo punto vista l’Accademia di Rotterdam, meglio conosciuta come Codarts, è un’università dello spettacolo tra le più ambite. Nel prossimo weekend, venerdì 19, sabato 20 e lunedì 21 aprile si terranno come ogni anno le selezioni d’ingresso e sono attesti oltre duecento candidati provenienti da tutta Italia e da alcuni paesi stranieri, il Brasile, la Spagna, la Svizzera e la Norvegia.

L’audizione vera e propria sarà preceduta da alcuni workshop che saranno tenuti dai docenti dell’accademia di Rotterdam. A salire in cattedra saranno Simon de Mowbray per la danza classica, Louise Frank per la tecnica contemporanea e Hilde Elbers per l’improvvisazione. La commissione d’esame sarà al completo lunedì quando arriveranno a Livorno anche Samuel Wuersten (Executive Board of Codarts/Rotterdam Dance Academy), Caroline Harder (Artistic Manager of Bachelor of Dance Programme Codarts/RDA), e Wilma Franchimon (Cluster manager Codarts/Rotterdam Dance Academy). La prima fase dell’audizione sarà articolata in una lezione di danza classica, contemporanea e improvvisazione. I candidati che supereranno la prima selezione dovranno presentare un assolo e affrontare un colloquio motivazionale per dimostrare di essere pronti per un’esperienza così complessa all’estero.

Info: www.dancenews.it

Riproduzione riservata ©