Città tappezzata da poster “misteriosi”

Mediagallery

Uno strano “art-attack” quello che si può osservare in questi ultimi giorni tra le vie e sui muri della città (clicca sul link in fondo all’articolo per vedere le immagini scattate da Simone Lanari all’interno della fotogallery). Un’atipica mostra di fotografie e poster en-plein-air che ignoti hanno appeso in queste ultime ore in diversi quartieri di Livorno destando la curiosità di molti. Quello che si può notare passando, ad esempio, da viale della Libertà sul muro di Villa Fabbricotti è una distesa di poster in bianco e nero con svariate rappresentazioni: un albero capovolto, il volto di una donna mussulmana, alcuni carri armati o più semplicemente il volto di una diva intenta a fumare o il primo piano di un volto indiano.
Stesso copione nel quartiere Venezia dove, sugli Scali della Fortezza Nuova, campeggia una gigantografia di Lenin. Ma i poster sono anche a sfondo animalista. Così ecco che compare un dromedario accompagnato da una maxi-medusa. Segnalazioni arrivate anche da via Costanza- via di Salviano dove spunta un maxi volto di un uomo. Ancora sconosciuto l’autore, o gli autori, di questi poster. Altrettanto misterioso il messaggio lanciato alla città.

Riproduzione riservata ©