Il cinema “materia” nelle scuole

Mediagallery

Con “Lanterne magiche: lo sguardo narrante” il cinema, e il suo uso consapevole, entra nelle scuole, dalle elementari alle superiori.  Il progetto del Comune di Livorno, già avviato, nasce dall’unificazione delle rassegne, realizzate negli anni passati, “Lanterne magiche” , promossa dalla Regione Toscana in collaborazione con l’assessorato comunale alla Cultura, e “Lo sguardo narrante”, promossa dall’assessorato all’Istruzione.
L’iniziativa si pone l’obiettivo di educare gli studenti al linguaggio audiovisivo tramite l’analisi del film e di formarli ad una visione consapevole e critica dello stesso film.
Gli insegnanti che hanno aderito stanno svolgendo, in queste settimane, i corsi propedeutici sul linguaggio cinematografico e di analisi testuale dei film che saranno poi proposti agli studenti .
Saranno infatti gli insegnanti, affiancati da tutor, ad affrontare con i ragazzi il percorso di analisi dei film che verranno proiettati in “rassegne” specifiche per i diversi ordini di scuole.
Sono previsti anche due laboratori, per le classi che ne faranno richiesta: “Archividéo Livorno” di produzione audiovisiva per la scuola secondaria di 1° grado, finalizzato all’esplorazione delle fasi di realizzazione del prodotto audiovisivo; “I mestieri del cinema” è il tema dell’altro laboratorio, nel quale si intende divulgare il discorso cinematografico lontano dai riflettori e dalle pagine patinate delle riviste glamour.
Al progetto partecipa anche l’A.N.P.P.I.A. di Livorno che, in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2015 (ricorrenza, anche, del 70° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale), organizzerà due proiezioni, ad ingresso gratuito.
Accanto ai film quest’anno saranno presentati, in eventi specifici, due documentari: “Pa, pa te pup – Ciao, ciao ti bacio” e “Ellis Island”; si tratta di una novità per la rassegna che prevede, nell’ambito di queste proiezioni, un dibattito con l’intervento di ospiti.
I film saranno proiettati nelle sale cinematografiche d’essai Centro Artistico il Grattacielo e cinema-teatro 4 Mori, il costo del biglietto per gli alunni rimane lo stesso delle edizioni precedenti, cioè 3 euro

Riproduzione riservata ©