Cinema in Goldonetta con “Molier in bicicletta”

Mediagallery

La Rassegna Cinema in Goldonetta prosegue, lunedì 13 aprile alle ore 21, con il film francese Mòliere in bicicletta. Continua così l’evocativo viaggio della Rassegna tra gli ammalianti collegamenti che i meccanismi recitativi e le maschere della Commedia dell’Arte hanno lasciato in eredità al mondo cinematografico, influenzandone i film di genere  e i suoi protagonisti.
In Francia la commedia dell’arte ebbe la maggiore influenza, arrivando a costituire fonte e ispirazione di gran parte delle opere teatrali dei maggiori commediografi francesi, come ad esempio Molière, che grazie all’eredità degli stereotipi confezionò una serie di immortali personaggi che spaziavano dall’ipocondriaco malato immaginario, dall’avaro fino a giungere all’irrecuperabile misantropo. Buon amico degli attori italiani, discepolo del napoletano Tiberio Fiorilli (il popolare Scaramouche), Molière “prende i suoi spunti” dovunque li trovi, ma li cerca soprattutto negl’intrecci, nei tipi, nelle maschere della commedia dell’arte e della commedia “sostenuta” degli Italiani. Nelle sue opere i protagonisti sono degli anti-eroi: personaggi del popolo, che vivono avventure quotidiane ispirate quotidiano in cui sono immersi. Il suo credo fu quello di non contrastare la natura con nessun tipo di divieto o regola imposta e di seguire il richiamo dei sensi e dei desideri.  Molière in bicicletta è un film scritto con perizia, in cui il Misantropo del drammaturgo francese è soggetto, oggetto e significato della pellicola stessa. Serge Tanneur (Fabrice Luchini), al top della carriera di attore decide di ritirarsi e trasferirsi in una piccola isola dove trascorre le giornate a pedalare in bicicletta. Dopo tre anni riceve la visita di Gauthier Valience (Lambert Wilson), attore sulla cresta dell’onda che sta mettendo in piedi la sua versione del Misantropo di Molière. Gauthier offre a Serge il ruolo da protagonista e, di fronte al suo rifiuto, gli propone di provar insieme a lui il primo atto per cinque giorni, durante i quali potrà cambiare idea. Un film dunque che intreccia abilmente arte e vita in gioco di specchi affascinante, rendendo omaggio al mondo del teatro e al fascino dei suoi protagonisti.
Ingresso riservato ai Soci
Associazione Amici Teatro Goldoni e Associazione Amici del Cinema “La Goldonetta”
Le iscrizioni si ricevono direttamente in Goldonetta la sera della proiezione
oppure alla sede degli Amici del Teatro presso il negozio Antichità “Il Quadrifoglio” via Mayer 66
Costi iscrizione: tessera Amici Teatro € 30, validità annuale tessera Associazione Amici del Cinema “La Goldonetta”: € 20, validità annuale
Info: 0586.204205/237 [email protected]

Riproduzione riservata ©