Canterville Ghost, successo ai Salesiani

Mediagallery

di Lucrezia Del Re

Prendete due classi quarte della scuola Modigliani, un team di insegnanti molto affiatato e sempre desideroso di offrire ai propri alunni nuove opportunità, metteteci un pizzico di inglese e lasciate che Oscar Wilde faccia il resto, nel suo castello di Canterville – il risultato? Un successo. Questo è quello che è successo al teatro dei Salesiani l’altro giorno, quando appunto, le classi quarte delle maestre Donatella Sani, Manuela Freschi, Rossella Macchi, Pina Inverso e Manuela Tonelli hanno messo in scena Canterville Ghost, la celebre short story di Oscar Wilde, recitata in inglese nella parte dei dialoghi fra i protagonisti, con narratori che, italiano, aiutavano il pubblico a comprendere la successione degli eventi. Lo spettacolo, definibile musical, in quanto composto da parte recitate, altre cantate ed altre danzate, è stato il culmine di un progetto diretto dalla stessa Manuela Tonelli, cantante e musico terapeuta, oltre che docente della scuola, con lunga esperienza di regia e di direzione di cori, che si è sviluppato nell’arco dell’intero anno scolastico. Bravissimi tutti gli alunni, sia chi, appunto, ha studiato un intero copione in lingua inglese, sia chi ha danzato sulle musiche di Thriller di Michael Jackson, sia chi sulle danze celtiche, per non parlare delle scenografie, interamente realizzate dagli alunni stessi, come pure l’accompagnamento musicale.

Riproduzione riservata ©