Canile, spettacolo per raccogliere fondi e consensi

Venerdì 6 febbraio alle ore 21 al Teatro “Il Grattacielo” in via del Platano 6

Mediagallery

a firma di Silvia Menicagli

Esattamente un anno fa si attendeva l’esito del bando di assegnazione del lotto dei lavori conclusivi per la realizzazione del Canile a Vallin Buio, al Cisternino, ma l’esito è stato quello che è sotto gli occhi di tutti, cioè ancora siringhe, preservativi e gabbie per cani utilizzati come alloggi per barboni.
Al 2014, cioè pochi mesi fa, la cifra impegnata nella realizzazione di questa struttura era di quasi 900 mila euro: 549 mila per il primo lotto già spesi, realizzato intorno al 2008, 2009 ed altri 350 mila in ballo per l’ultimo, del quale non si è più saputo niente. Cosa accadrà di questo ennesimo lavoro incompiuto? Un’idea è balzata in mente a Andrea del Pero, veterinario livornese, il quale prendendo spunto da esempi di parchi canile già funzionanti in Italia, ha proposto di terminare la struttura nuova e già fatiscente in un complesso sistema di area di utilizzo integrato tra uomo e animale. Un parco in sostanza dove si portano i bambini a giocare con gli animali ospiti della struttura, dove si interagisce e si adotta “a distanza” un amico a quattro zampe e lo si va a trovare, lo si accudisce ma senza impegno, dove si possono vedere gli animali da fattoria, dove si impara a diventare educatori cinofili, insomma un grande laboratorio natura, con giochi e percorsi. Del Pero racconta che a Milano esiste una struttura del genere, che è costata è vero molti soldi ma che essendo amata e frequentata raccoglie ogni anno donazioni per decine di migliaia di euro da privati e da aziende del settore che investono il loro budget in pubblicità attiva. Allora si chiede Andrea, perchè questo non può realizzarsi anche a Livorno?
Bene, è stata organizzata una serata appositamente per validare le reali possibilità del progetto, questa vedrà oltre al dottor Del Pero che esporrà il suo disegno di Parco canile, anche momenti di intrattenimento musicale con molti ospiti. Per tutti quelli interessati a dare un futuro migliore ai nostri amici animali abbandonati che attualmente sono trasportati al canile di Lari, a rendere dignitoso un luogo che è divenuto ricettacolo di brutte frequentazioni e per non vanificare le spese già sostenute, siete tutti invitati allo spettacolo “Operetta e dintorni” venerdì 6 febbraio alle ore 21 al Teatro “Il Grattacielo” in via del Platano, 6.

Riproduzione riservata ©