“Campioni livornesi”, un film sui nostri atleti

Mediagallery

“Campioni livornesi” (Livorno e la sua provincia, terra di arte, sport e campioni), il docufilm scritto e diretto da Rossano Vittori è finalista all’Overtime Film Festival, il prestigioso festival del racconto e dell’etica sportiva in svolgimento a Macerata dall’8 al 12 ottobre prossimi.
“Campioni livornesi”, prodotto per volontà del presidente Rodolfo Graziani dall’Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d’Italia di Livorno in collaborazione con Raiteche, Istituto Luce e Mediateca Regionale Toscana, con il montaggio di Tommaso Imbimbo per Job-dv e le musiche di Riccardo Moretti, narra le gesta dei grandi atleti labronici che con le loro imprese hanno portato Livorno, la Toscana e l’Italia sul tetto del mondo. Un viaggio lungo oltre un secolo che parte da Federico Caprilli, prima medaglia olimpica, e attraverso i mitici Scarronzoni, i fratelli Nadi, Armando Picchi, arriva fino ai nostri giorni con i trionfi mondiali e olimpici di Fabrizio Mori, Giulia Quintavalle, Aldo Montano, Andrea Baldini e Paolo Bettini. Un viaggio che ha fruttato a Livorno più di 500 medaglie assolute fra campionati europei, mondiali e olimpiadi, ottenute grazie al carattere e allo spirito battagliero dei nostri atleti, che sono propri della gente livornese . Una “livornesità” che il regista Vittori ha inteso sottolineare coinvolgendo nel racconto altri “campioni”, artisti quali Mascagni, Modigliani e Caproni che dello spirito livornese hanno nutrito la loro vita e la loro arte.
Il film, che ha avuto il plauso dell’ex presidente della Repubblica Carlo Azelio Ciampi, ha già ricevuto diversi riconoscimenti internazionali, quali la “mention d’honneur” agli Sport Movies & TV, il Paladino d’oro per la miglior sceneggiatura allo Sport Film Festival di Palermo, ed è stato selezionato dallo SportsFilmFest di Los Angeles e scelto e proiettato ad Hollywood per inaugurare la festa di celebrazione dei grandi campioni sportivi italo-americani. “Campioni livornesi”, che si contenderà i premi con altri importanti film, è stato proiettato ieri con successo con l’intervento del regista che ha incontrato gli studenti dell’Università di Macerata.

Riproduzione riservata ©