“Calzabigi livornese euopeo” al Goldoni

Mediagallery

Trecento anni fa a Livorno, il 23 dicembre 1714, nasceva Ranieri de Calzabigi, eminente figura di intellettuale, letterato, poeta, librettista, che tanta influenza ebbe sulla cultura europea del Settecento, fino a rendersi protagonista della trasformazione drammaturgica dello spettacolo operistico, favorendone una concezione fortemente unitaria.

La Fondazione Teatro Goldoni e l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Pietro Mascagni”, in occasione dell’importante ricorrenza, intendono contribuire alla conoscenza e valorizzazione della sua figura attraverso il Convegno “Calzabigi livornese europeo”, in programma sabato 20 dicembre, alle ore 16 presso la Sala Mascagni del Goldoni: l’iniziativa, ad ingresso libero, vedrà gli interventi di studiosi ed esperti che – coordinati dal prof. Federico Marri – cercheranno di focalizzare alcuni aspetti salienti della vita ed opera di Calzabigi in relazione al clima culturale del suo tempo.

Il convegno sarà aperto da Lucio Tufano, ricercatore e docente universitario in Storia della musica moderna, che introdurrà la figura di Calzabigi librettista che da Livorno mosse passi fondamentali verso l’Europa: in particolare, si segnala la visione stessa dello spettacolo, che Calzabigi concepì esaltando i profondi legami tra poesia e musica e una stretta coesione di queste due componenti con gli altri elementi del dramma, in primo luogo con la dimensione della danza e della coreografia e quella scenica e gestuale. Esemplare fu in questa direzione la sua stretta collaborazione con il compositore tedesco Christoph Willibald Gluck, con cui realizzò l’opera “Orfeo ed Euridice”, della cui interpretazione tratterà al convegno Agnieszka Pudlis, studiosa polacca specialista in estetica del Settecento, che ha sviluppato il suo lavoro in campo storico-artistico, teatrale e musicale, con particolare riferimento alla cultura italiana.

Ad Anna Laura Bellina, docente di Storia della musica che si occupa di drammaturgia e di filologia musicale applicate all’opera italiana, il compito di tratteggiare un ritratto ancora più originale dell’intellettuale livornese con la sua relazione ”Calzabigi fra comico e serio”. Sarà quindi la volta di Marco Bizzarini, ricercatore e musicologo, membro dell’Accademia Ambrosiana di Milano e socio dell’Ateneo di Scienze Lettere ed Arti di Brescia impegnato negli studi storico-musicologici con particolare riferimento alla musica vocale italiana con “Calzabigi, il capitano James Cook e i viaggi nel Pacifico”.

Nel corso del convegno saranno proposti testi e passi scelti dalle opere di Calzabigi letti da Greta Candura e Silvia Rosellini, attrici dell’Associazione Compagnia del Cerchio.

Informazioni: Teatro Goldoni via Goldoni 83 – tel. 0586 204206 – www.goldoniteatro.it

Riproduzione riservata ©