Blues all’Ungawa con Mimmo Mollica Band e Roberto Luti

Mediagallery

Di scena all’ Ungawa presso l’Acquario di Livorno una serie di appuntamenti dedicati al Blues Labronico d’eccezione eventi curati dal livornese Giacomo Vespignani classe ’66 chitarrista e cantante con esperienze negli Usa e con professionisti della scena blues nazionale.

Un solido quartetto con ,Mimmo Mollica all’armonica, classe 54, stimato uno dei migliori armonicisti in Italia e citato nell’enciclopedia del Blues (Arcana Editrice) con partecipazioni in festival Blues fin dalla fine degli anni ’70 che lo portano ad essere esponente di spicco del Blues italiano, Sabina Dal Canto Livornese classe ’70 ha frequentato la scuola Jazz di Siena da anni dedicata al Chicago Blues si è affermata nel contesto labronico come una delle poche donne di talento con esperienze swing/blues dal classico timbro Dixon style, Nicola Venturini alla Batteria classe ’87 giovane e affermata rivelazione labronica che collabora con Giacomo e Mimmo da oltre 10 anni ricercatissimo anche per il suo stile blues come tastierista ha partecipazioni con molti artisti di rilevo anche stranieri .

L’intento della Band è quello di accompagnare e proporre musicisti dell’ambito toscano, notati e affermati come talenti emergenti, il fine è di sensibilizzare il lato puro e indistinguibile del sentimento espresso dal “Live Music” nell’ambito Blues, Blues come espressione ,come stile di vita ,come sentimento di pace e passione per la musica, blues come anticonformismo legato al business del mercato musicale tanto da improvvisare brani e musica ogni volta in maniera diversa, una specie di Jam Session costante e passionale che ormai li accompagna da molti anni. La loro esperienza permette di valorizzare al meglio le caratteristiche dell’ospite, per questo propongono in ogni serata uno stile diverso adattato a lo “Special Guest”.
Nel primo appuntamento giovedi 27 marzo propongono Roberto Luti classe 77 affermato a livello internazionale per la partecipazione di punta al “Play for Change” e la collaborazione con artisti di New Orleans, lo stile slide inconfondibile legato al “delta Blues” si esprime al meglio nei brani di Muddy Waters e Elmore James e nel suo formidabile Boogie accompagnato da Mimmo con un armonica aggressiva ed ipnotizzante.
Secondo appuntamento giovedi 24 aprile con una nuova rivelazione Daniele Bronzini classe 95, ad appena 14 anni conosce il Blues di Mimmo e Giacomo grazie al padre grande appassionato per la musica blues ,ben presto si afferma come un nuovo talento ancora tutto da scoprire, con fraseggi e sonorità vicine a chitarristi come Jimmy Hendrix e Steve Ray Vaughan ed una inconfondibile voce armonica ed aggressiva.
Terzo appuntamento Giovedi 22 maggio con un livornese DOC di tradizione Rock ,il batterista Rolando Cappanera classe ’77 figlio del batterista della mitica Rock Band Livornese “Strana Officina”, con Roberto e Simone Luti partecipa nel ’90 al Pistoia Blues come una delle piu giovani Blues Band in Italia , piu volte ritrova Mimmo nel suo cammino collaborando a concerti e rassegne, con Rolando alla batteria la band esprime il meglio del rock/blues combinando alle tastiere Nicola Venturini ed alla voce il cantante Johnny Salani primo vocalist della “Strana Officina”.

Riproduzione riservata ©