Arabesque al Goldoni con “ 35esima Tendenza-Corpi in rivolta”

Mediagallery

Appuntamento con la danza venerdì 26 alle ore 21 con lo spettacolo “35esima Tendenza – Corpi in Rivolta” che il Centro Studi Danza Arabesque porterà in scena al Teatro Goldoni.
Tutto pronto per questo spettacolo che chiude un anno ricco di soddisfazioni in cui allievi e insegnanti hanno collezionato numerosi riconoscimenti e premi di pregio nazionale ed internazionale.
“Sono orgogliosa dei risultati raggiunti- commenta la direttrice Nicoletta Papetti -, studiare la tecnica con impegno e costanza deve essere sempre alla base della danza per la corretta crescita di un allievo-ballerino e dopo questi ben dodici massimi riconoscimenti ottenuti, in questo che per me e Arabesque è il trentacinquesimo anno di attività, vogliamo andare avanti perché bisogna avere sempre fame di imparare senza mai sentirsi arrivati; solo così si possono ottenere ottimi risultati”.
Lo spettacolo inizierà con il Ballabile dalla “Gioconda” di Ponchielli la “Danza delle ore”, curato da Lisa Simoncini, che accompagnerà il sempre emozionante debutto delle allieve più piccole, arricchito dalla perfomance dei corsi intermedi e dagli assoli delle allieve dei corsi superiori.
“Promenade a Paris” di Erik Satie e la freschezza del tema di “Sinfonia in C” di Georges Bizet sono il tema delle due intense e piacevoli coreografie di Sabrina Cerasa, nelle quali riesce a far emergere nell’esecuzione delle allieve tutta la suggestione mediterranea di questi brani.
Chiude il primo tempo un estratto dal balletto “Lo Schiaccianoci” di Tchaikowsky e “Bayadere” di Minkus con il lavoro coreografico di Lisa Simoncini, ricco di assoli, passi a due, passi a tre e corpo di ballo.
Le note di un genio musicale della scena mondiale pop come Prince apriranno il secondo tempo con una coreografia molto creativa nella quale Roberta Furlan farà danzare tutti insieme i corsi di danza moderna in un susseguirsi di passi ricco di fascino ed espressivita. .
Seguiranno gli allievi del Laboratorio Coreografico di Arianna Benedetti che interpreteranno con grinta, sensibilità e coinvolgente gestualità la coreografia “Run” ricca di quei innovativi linguaggi espressivi caratteristici di questa coreografa che arricchirà la serata con due balletti che la Compagnia Antitesi da lei diretta ha realizzato per la mostra internazionale di Van Gogh a Firenze.
Ancora gestualità dinamiche e musica contemporanea nella coreografia “Tree Frogs” di Roberto Doveri e a completare il secondo tempo, in una combinazione ricca di energia tecnica, i grintosissimi corsi base, intermedi e avanzati diretti da Luca Lupi, nei cui lavori, tra cui i pluripremiati “Diva” e “Metacognizione”, riesce a coniugare genialmente le nuove tendenze Hip Hop con il Modern e Contemporaneo.
Una citazione a parte infine al balletto “Il Viaggio” con il quale Marco Pasqualetti saluterà i compagni di Arabesque per intraprendere una meravigliosa esperienza lavorativa e di studio a Parigi nella compagnia diretta da Giuliano Peparini, quale risultato appunto di uno dei numerosi premi aggiudicatosi dalla scuola.

Riproduzione riservata ©