Un ristorante livornese arriva all’Expo 2015

Mediagallery

di Roberto Olivato

Ormai l’Expo è alle porte e si moltiplicano le iniziative atte a sottolinearne l’importanza e le speranze, che il mondo dell’alimentazione nostrano pone su questo vento. Fra le regioni che prenderanno parte a questa faraonica manifestazione la Toscana, che sarà presente nel padiglione Italia dal 1° al 28 maggio, ha organizzato una sorta di marcia di avvicinamento, ideando un viaggio da Firenze a Milano dall’11 al 21 aprile.
Un percorso a piedi, denominato Viaggio Artusiano dal nome del gastronomo toscano Pellegrino Artusi riconosciuto come il padre della cucina italiana,  che la Confesercenti Toscana,  in collaborazione con Vetrina Toscana, ha ideato per far conoscere i prodotti tipici ed una rappresentanza d’eccellenza della ristorazione toscana.  Tra i ristoratori presenti anche il concittadino Michelangelo Rongo del ristorante L’Aragosta.
A parlarci dell’originale marcia è Gilberto Bacci responsabile Ufficio Stampa Confesercenti Toscana: “La marcia che toccherà tre regioni, è partita questa mattina 11 aprile dal Mercato Centrale di San Lorenzo a Firenze, per raggiungere Milano nella giornata del 21 aprile”.
Quanto sono i ristoranti toscani che partecipano a questa iniziativa?
“I ristoratori sono solo una decina e, prima di giungere a Milano, avranno la possibilità di far conoscere i propri piatti in diversi ristoranti delle città che incontreranno sul loro cammino”.
Può indicarci l’itinerario di questa originale marcia?
“Una volta lasciata la Toscana giungeremo in Emilia Romagna e precisamente a Bologna, per poi proseguire per Modena, Reggio Emilia, Parma e Fidenza, poi in Lombardia e precisamente a Piacenza per raggiungere Lodi e quindi Milano,  dove i camminatori Artusiani consegneranno il paniere dei prodotti nel corso di una conferenza stampa che si terrà il 21 aprile, alle ore 12, presso la sede del Touring Club Italia a Milano”.
Nell’occasione verrà presentato il programma completo delle iniziative promosse da Vetrina Toscana all’Expo. L’originalità di queste tappe, è rappresentata dall’opportunità, offerta agli Chef toscani, di far conoscere i propri piatti nei ristoranti delle regioni che attraverseranno.
Oltre ai ristoranti di Siena, San Lorenzo, Cortona, Barberino del Mugello, Viareggio, Follonica  e Livorno che sarà presente con Michelangelo Rongo del Ristorante L’Aragosta. 

Questo l’itinerario gastronomico a cui chi lo desidera potrà partecipare:

12 APRILE Barberino di Mugello San Benedetto val di Sambro  km  33,8

13 APRILE SAN BE San Benedetto val di Sambro Bologna km 44,4

14 APRILE Bologna Modena km 38,8

15 APRILE Modena Reggio Emilia  km 25,3

16 APRILE Reggio Emilia Parma  km 26,7

17 APRILE Parma Fidenza  km 25,5

18 APRILE Fidenza Piacenza 36,5

19 APRILE Piacenza Lodi   km  35,3

20 APRILE Lodi Milano  km 17

Curiosità- Il Viaggio Artusiano, organizzato dalla Confesercenti Toscana  deriva dal nome di Pellegrino Artusiano, un gastronomo  fiorentino a cui Livorno è legata per un fatto che avvenne nel 1855 e che lo stesso Artusi ebbe modo di raccontare: nel 1855 durante la stagione dei bagni a Livorno, mi recai a cena in una trattoria dove mangiai un minestrone, subito dopo mi recai a dormire presso la palazzina di un  certo Domenici in piazza del Voltone. La notte fui preda di forti dolori addominalie detti colpa al minestrone, mentre mi giunse notizia, una volta rientrato a Firenze, che Livorno era stata colpita da colera ed allora capii che il minestrone non c’entrava nulla con quei dolori intestinali. Nel 1891 pubblicò a sue spese La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene, manuale di cucina e raccolta di ricette, frutto della conoscenza acquisita in numerosi di viaggi nel nord.

Riproduzione riservata ©