Al via il Tavolo della Fotografia

Mostre, workshop, lettura portfolio e incontri con l’autore nell’ambito del progetto “Di Terra e di Mare”

Mediagallery

Stamani mattina, nel corso di una conferenza stampa, a Palazzo Comunale è stato presentato il Tavolo della Fotografia quale strumento partecipativo aperto alle realtà operanti nel campo della fotografia a Livorno e non solo. Lo scopo del Tavolo: far riconoscere Livorno anche al di fuori dei propri confini.
Ha introdotto l’incontro l’assessore alla Cultura Serafino Fasulo che ha ricordato le iniziative culturali del progetto “Di Terra e di Mare” che abbraccerà un periodo di circa otto mesi dedicato a mostre, workshop, lettura portfolio, incontri con l’autore e che domani, 26 febbraio (ore 18.30) avrà il suo primo evento con l’inaugurazione del Premio Lynx alla Sala degli Archi della Fortezza Nuova.
“Credo nell’aspetto sociale della fotografia quale forma espressiva di un linguaggio precipuo della contemporaneità che favorisce la crescita delle persone” ha dichiarato l’assessore Fasulo e ha ricordato “l’impegno di varie realtà che hanno messo a disposizione le loro forze per portare avanti questo progetto culturale che senza le energie espresse dagli specialisti del settore sarebbe stato di difficile attuazione.”
Il Tavolo della Fotografia, nato per volere dell’Assessorato alla Cultura, è aperto alle realtà operanti nel campo della fotografia in città e fuori città: Livorno, infatti, è particolarmente ricca di professionisti, amatori, associazioni, gallerie, circoli che operano e rappresentano la fotografia con il proprio lavoro, spesso gratificato anche da riconoscimenti nazionali ed internazionali. I componenti del Tavolo sono persone che hanno proposto all’Amministrazione Comunale idee e progetti, manifestando un proprio interesse per il mondo fotografico.
Il Tavolo, coordinato da Alessandro Paron, è comunque aperto a nuovi partecipanti, che auspicabilmente andranno, in futuro, ad aggiungersi agli attuali. I componenti il gruppo hanno competenze svariate nel mondo della fotografia e nell’organizzazione di eventi; tutti sono comunque accomunati da una forte passione per questa forma espressiva: passione che intendono concretizzare facendo sì che Livorno possa essere percepita anche come luogo dell’arte fotografica.
Con “Di Terra e di Mare” si è inteso raccontare, attraverso una terminologia culinaria, due delle molteplici identità di Livorno: il titolo scelto per le iniziative del Tavolo della Fotografia, simbolicamente ripreso da due tipici antipasti che a Livorno tradizionalmente si mescolano tra loro, è stato, fino dallo scorso anno, l’elemento caratterizzante di una serie di iniziative nel mondo dell’arte fotografica, organizzate dall’Assessorato alla Cultura.
È stata scelta la Sala degli Archi della Fortezza Nuova quale luogo più consono –ma non unico, in quanto alcune tra le mostre previste saranno allestite in altre sedi: i Granai di Villa Mimbelli, il Mercato Centrale, Palazzo Orlando- per la realizzazione di questo ciclo di esposizioni fotografiche.
La Fortezza Nuova, infatti, rappresenta sia per la dislocazione sul territorio, sia per la sua valenza simbolica, uno dei luoghi più riconoscibili per l’identità dei cittadini livornesi. Negli ultimi anni, il recupero architettonico della Sala degli Archi, le iniziative ivi organizzate ed i nuovi progetti di utilizzo da parte della cittadinanza hanno consentito al complesso monumentale di riprendere la sua funzione di spazio culturale e luogo di socializzazione.
Alla realizzazione di questi progetti espositivi hanno contribuito con entusiasmo numerosi fotografi, non solo livornesi, tutti altamente qualificati e giustamente riconosciuti sia a livello nazionale che internazionale: si tratta, quindi, di un ricco calendario culturale elaborato secondo criteri di opportunità e rigore espositivo, in grado di raccontare  Livorno e le sue genti, ma non solo.

Il programma degli eventi:

26 febbraio – 24 marzo
Premio Lynx
Sala degli Archi

30 marzo – 12 aprile
5° Intercircoli (FIAF)
Sala degli Archi

25 aprile – 14 maggio
Pasolini secondo Dondero
Sala degli Archi

13 maggio – 28 maggio
Guarda(LI) (Ordine degli Ingegneri)
Palazzo Orlando

21 maggio – 5 giugno
Vegas
Sala degli Archi

10 giugno – 19 giugno
ManipolArte (Diddi-Magherini)
Sala degli Archi

23 giugno -14 agosto
La donna imprigionata dal velo
Sala degli Archi

7 agosto – 15 settembre
Ritratti (Claudio Barontini)
Granai

20 agosto – 11 settembre
Altre visioni (Lo Piccolo-Tonello-Lenzi)
Sala degli Archi

1 ottobre – 16 ottobre
Fantasiose immersioni (Gaia Rinaldi, De Rosa, Lucia Albano, David Domilici)
Sala degli Archi

estate 2016
Cuban visions (Bianca Maria Monticelli)
Mercato Centrale

12 novembre – 1 dicembre
Franco Bellato
Sala degli Archi

 

Riproduzione riservata ©