Al Vertigo, doppia replica di “Acqua”

Mediagallery

Si replica a Vertigo, dopo il successo della scorsa settimana lo spettacolo dal titolo Acqua scritto e diretto da Anna Maria Vannini. Andrà in scena al Teatro di via del Pallone 2 venerdì 11 e sabato 12 alle 21,30. Ambientata in un ipotetico futuro, dove la principale risorsa del pianeta, l’acqua, è controllata e gestita da pochi potenti, lo spettacolo ci parla con toni leggeri, e a tratti umoristici, di questioni esistenziali, di amicizia, di solidarietà, della vita nelle sue molteplici sfaccettature. Uno spaccato di umanità tutto al femminile che, pur proiettato nel futuro, presenta molte analogie con i nostri tempi. Acqua ci induce a ricordare i valori semplici spesso dati per scontati che sono e saranno sempre la chiave per proseguire il cammino della vita. Fiaba, fantascienza e rimandi alla realtà presente sono perfettamente mescolati in questa storia di due semplici donne che conducono una vita quasi medievale, fatta di sacrifici e ristrettezze, divieti e superstizioni, e che vengono a conoscenza dell’esistenza di una realtà diversa da quella che appare ai loro occhi. L’autrice e regista Annamaria Vannini, conosciuta per i suoi numerosi spettacoli in vernacolo livornese, questa volta si propone con un testo totalmente diverso, anche se spesso l’ironia delle situazioni ricordano spaccati tipici della nostra cultura. Prodotto dalla compagnia Vertigo vede interpreti Silvia Peluso nella parte di Pina, Bianca Santi nella parte di Lolotta e Carla Ciocca che rievocherà un personaggio misterioso conosciutissimo nelle grandi opere della commedia italiana. Luci di Ugo Zammit e Mouhcine Annaoua, audio Roberto Pacini, scene Patrizia Coli, assitente di scena Lisa Pellicone, costumi Barbara Pettinati. Per prenotazioni 0586/210120.

Riproduzione riservata ©