Al Vertigo “Anatomia di un risveglio”

Mediagallery

Va in scena al Vertigo in via del Pallone 2, Livorno., il prossimo Sabato alle 21,30 con replica Domenica 13 dicembre ore 17,3o , “Anatomia di un risveglio”, un lavoro teatrale di e con Barbara Mugnai, con la regia di Marco Conte e Ugo Pagliai. Questo è un genere di spettacolo molto gradito al pubblico che in passato è rimasto incantato da Marco Paolini e poi da Ascanio Celestini, per essere riusciti a proporre un racconto denso di emozioni e di argomenti molto incisivi. Indimenticabili: Vajont e Ustica di Paolini e Scemo di guerra di Celestini.
Questo testo, nella definizione dell’autrice stessa, è :”Un viaggio autobiografico attraverso il quale si riflette e si invita a riflettere sulla condizione animale, umana e non umana, sul mondo in cui viviamo, su quello che facciamo ogni giorno, su cosa si nasconde nei nostri piccoli e grandi gesti quotidiani, sull’importanza enorme di questi gesti stessi; un messaggio di pace che va oltre ogni discriminazione e barriera.”
Due ore di parole, musica, brevissimi video, in cui si sorride, si ride, ci si commuove e si prova a guardare la realtà da un diverso punto di vista.
Barbara Mugnai attrice formatasi all’interno della scuola Vertigo, da anni è attivista nell’ambito della difesa degli animali e da circa un anno interviene in tutta Italia nei convegni antispecisti con il suo monologo breve “Pillola rossa” diretto da Ugo Pagliai durante uno stage intensivo che il grande attore italiano condusse proprio a Vertigo nel gennaio scorso; da cui l’idea di scrivere un vero e proprio spettacolo che contenesse questo monologo e così è nato Anatomia di un risveglio da alcuni mesi preparato con Marco Conte che quindi ne firma anch’esso la regia.
Parte del ricavato delle due rappresentazioni è destinato ai volontari di Ippoasi, un rifugio per animali salvati da maltrattamenti; i volontari dell’associazione cureranno anche un apericena per entrambe le date (per prenotare l’apericena si può scrivere a [email protected] oppure chiamare il 3897629476).
per lo spettacolo prenotare telefonando al 0586.210120 si sconsiglia la visione ai bambini sotto i 12 anni.

Riproduzione riservata ©