Al NTC i Carneigra presentano il nuovo album

Mediagallery

Venerdì 13 marzo ore 22 30 tornano sul palco del Nuovo Teatro delle Commedie i Carneigra, dopo alcuni anni di assenza dalla scena, con un nuovo lavoro e una nuova formazione con Emiliano Nigi (fondatore del gruppo) alla voce e al clavinet, Francesco Canavese alla chitarra elettrica e Daniele Paoletti alla batteria. Presenteranno il loro nuovo album “ a Vita Bassa ” prodotto e realizzato con una campagna di crowdfunding attraverso la piattaforma Musicraiser. L’album porta con sè lo stile cantautoriale dei Carneigra, arricchito da nuovi elementi, nuove sonorità, nuove soluzioni di arrangiamenti. I Carneigra con questo lavoro abbandonano la parte più popolare della loro musica, quella più casalinga, casareccia cercando nuove prospettive, per uscire dagli stilemi indagati fin ad ora, mettendo in discussione l’identità dei Carneigra stessi, per cercare una nuova via per crescere.

“A vita bassa” è un lavoro molto diverso dai precedenti, che scava nel profondo alla ricerca di un nuovo stile per il trio labronico, dove la canzone si contamina, si sporca, diventa un colore, un rumore, una scommessa. Non è un album semplice,le canzoni al suo interno vogliono sempre fornire un’approfondita analisi c del nostro tempo, della situazione sociale, politica ed economica che stiamo attraversando, di cosa significa essere quarantenni oggi.

Aprirà il concerto SILVEREIGHT , live set acustico di Federico Silvi. Immagini della serata a cura di Isabella Staino.

Il gruppo Carnèigra nasce a Livorno nel 2000 in seguito all’incontro di musicisti provenienti da diversi ambiti musicali (musica classica, jazz, rock) con una passione comune per la musica popolare. Il progetto si basa principalmente su uno stile cantautoriale e ricerca influenze nella musica popolare di tutto il mediterraneo. La diversa provenienza stilistica dei musicisti ha fatto si che da subito ci fosse una particolare attenzione alla ricerca sonora, ad uno stile proprio, graffiante, burlesco, ironico, ma al tempo stesso riflessivo, dolce e sognatore. Insomma tutti gli ingredienti propri della musica popolare miscelati con un po’ di rock, una puntina di jazz e chi più ne ha più ne metta!Il filo conduttore che ha legato tutte le varie formazioni di questi anni è sempre stata la parola. Il testo è sempre stato un punto di partenza per i Carneigra, o, a seconda del punto di vista, un punto d’arrivo.I Carneigra hanno avuto il piacere di aprire concerti a musicisti di un certo calibro come Daniele Sepe, Bobo Rondelli, i Nomadi, I Mercanti di liquore ecc. esibendosi in vari festival, su palchi importanti, ma anche, e con sommo piacere, nelle piazze, per strada, nei bar nei pub, nelle osterie, insomma ovunque ci sia un pretesto per fare un po’ di baccano e per ballare, ma anche per riflettere, per discutere, in parole povere, per conoscersi.

Biglietto 6 euro

www.nuovoteatrodellecommedie.it

Riproduzione riservata ©