Goldoni, anche stasera il “Boccanegra” di Verdi

Assolutamente nuovo per Livorno è il melodramma in un prologo e tre atti, secondo titolo in cartellone per la stagione lirica, atteso al Teatro Goldoni il 28 e 29 novembre. Un'opera grandiosa

Mediagallery

Assolutamente nuovo per Livorno, non essendovi mai stato rappresentato, è il melodramma in un prologo e tre atti Simon Boccanegra di Giuseppe Verdi, secondo titolo in cartellone per la stagione lirica (dopo La traviata inaugurale), atteso al Teatro Goldoni il 28 e 29 novembre. Si tratta di un’opera grandiosa, pressoché ignorata per tutta la fine dell’Ottocento e per la prima metà del Novecento, ma che ha goduto poi di una grande riscoperta affermandosi come uno dei lavori più raffinati, colti e psicologicamente profondi del Teatro di Verdi. Non resta quindi che avvicinarsi alle vicende dell’ex corsaro Simone Boccanegra in una Genova medievale dominata da oscuri intrighi politici, seguirlo nella sua ascesa a primo doge della Repubblica in una vita lacerata da forti passioni fino al drammatico epilogo finale: per meglio seguire lo sviluppo di una trama avvincente quanto complessa ed apprezzare il respiro epico che Verdi seppe infondergli nel tempo (rimaneggiò infatti l’opera negli anni fino a riscriverne pressoché totalmente l’orchestrazione). Biglietti per entrambe le rappresentazioni ancora disponibili al botteghino del Goldoni (tel.0586/204290) il martedì e giovedì con orario 10-13, il mercoledì, venerdì e sabato ore 17-20; biglietti in vendita anche nel circuito online Boxol.

Riproduzione riservata ©