Al Goldoni in scena il re dei musical

Mediagallery

Ha 40 anni ma non li dimostra, amato dal pubblico ed apprezzato dalla critica come lo spettacolo musicale italiano più famoso e maggiormente rappresentato in Italia all’Estero: è la celeberrima commedia di Garinei & Giovannini “Aggiungi un posto a tavola”, attesa anche giovedì 15 gennaio, alle ore 21, al Teatro Goldoni per la stagione di prosa realizzata in collaborazione con Menicagli pianoforti e LEG.
Scritta con Iaia Fiastri e le musiche di Armando Trovajoli, lo spettacolo è portato nuovamente in scena dalla Compagnia dell’Alba, in coproduzione con il Teatro Stabile d’Abruzzo ed è concepito come omaggio all’edizione degli anni ’70, con le coreografie originali di Gino Landi riprodotte dal regista Fabrizio Angelini, a cui si devono alcuni tra i più importanti spettacoli musicali degli ultimi anni (Bulli e Pupe, Rent, Francesco il musical, Jesus Christ Superstar, Aladin, W Zorro…), coreografo e performer di numerosi lavori per la Compagnia della Rancia e per Gigi Proietti, e regista residente di Stage Entertainment per La Bella e la Bestia e Mamma Mia!
“Un monumento nazionale: ecco cos’è questo spettacolo – afferma il regista Angelini – è il primo lavoro che ho visto a teatro, nella sua edizione originale (avevo 11 anni) e che probabilmente mi ha fatto decidere quello che avrei fatto da grande… Che in qualche modo mi ha accompagnato nel corso della vita, e che ora il destino ha voluto mettere nelle mie mani”.
Un’edizione fedele all’originale degli anni Settanta nella regia e nelle coreografie ed approvata dagli autori e dagli eredi (il maestro Trovajoli, prima della sua scomparsa, ha addirittura collaborato al progetto, presenziando alle audizioni).
Lo spettacolo vede protagonista Gabriele de Guglielmo nel ruolo di Don Silvestro, la partecipazione di Simona Patitucci e un cast di brillanti performer che cantano esclusivamente dal vivo: Carolina Ciampoli, Tommaso Bernabeo, Gaetano Cespa e Serena Segoloni. Saranno loro a dare vita all’avventura, liberamente ispirata al romanzo “After Me the Deluge” di David Forrest, di Don Silvestro e della sua comunità: scelti da Dio, devono costruire una nuova Arca e salvarsi dal secondo, imminente diluvio universale. Ma le cose, anche quando di mezzo c’è Dio e l’Arca, non sono mai troppo lineari: ad ingarbugliare tutto ci si mettono infatti un sindaco tanto tirchio e invidioso, quanto invece è romantica sua figlia Clementina, innamorata del parroco, e contribuiscono a rendere effervescente lo spettacolo. Tenerezza, divertimento, musica dal vivo, dialoghi vivaci, fanno di questa commedia musicale un esempio di ottimo teatro, impermeabile agli attacchi del tempo.
Scene di Gabriele Moreschi, costumi Maria Sabato, direzione musicale di Gabriele De Guglielmo.

Biglietti ancora disponibili presso il botteghino del Goldoni (tel. 0586 204290) dal martedì al sabato con orario 17-20; prezzi (formula Auditorium) : giovani € 12, platea secondo settore Fedeltà/Coop € 24, intero € 27, platea primo settore Fedeltà/Coop € 29, intero € 33 . Tutte le informazioni su www.goldoniteatro.it

Riproduzione riservata ©