Ad Maiora, nel weekend i primi spettacoli

Mediagallery

Ad Maiora è un’associazione nata nel luglio 2015 con l’intento di proporre, nella nostra città, progetti ambiziosi in campo coreutico ed offrire opportunità professionali ai giovani danzatori. Ad Maiora, che nel suo significato più profondo è un’esortazione “verso cose sempre più grandi”, nasce infatti in un clima di entusiasmo, voglia di crescere e confrontarsi, ma soprattutto di profondo rispetto reciproco e di consapevolezza che da ogni confronto si esce rinforzati e migliorati. E’ questo, infatti, il minimo comun denominatore che accomuna le 3 muse ispiratrici di Ad Maiora, direttrici di 3 importanti scuole cittadine, conosciute ed apprezzate anche in ambito internazionale (Martina Cecchini del Centro Studi Armonia Danza, Elena Turchi della Scuola di Danza Eden e Gaia Lemmi di Areadanza). Questa straordinaria sinergia ha fatto si che Ad Maiora, al suo primo anno, decollasse con un programma annuale di altissimo spessore, che si concluderà con gli spettacoli di domenica 8 maggio al Teatro 4 Mori.
Il percorso – Il 25 ottobre 2015 parte Ad Maiora, inaugurando il percorso con uno stage itinerante sulle tre scuole, al quale hanno partecipato centinaia di ballerini provenienti da tutta Italia, che hanno avuto la possibilità di studiare con maestri di caratura internazionale. In seno agli stage vennero proposte 2 audizioni, tenute rispettivamente dai coreografi Roberta Giubilei, apprezzata per il suo lavoro con i più piccoli, e dal conosciutissimo Luciano Cannito, a seguito delle quali i prescelti hanno iniziato un percorso coreografico. Questa esperienza, unica nel suo genere, ha coinvolto circa 80 ragazzi dai 10 ai 20 anni. Grande motivo di orgoglio delle direttrici Gaia Lemmi, Elena Turchi e Martina Cecchini è l’essere riuscite a realizzare tutto questo a Livorno, offrendo ai giovani danzatori la possibilità di vivere esperienze formative di così alto spessore, senza la necessità di spostarsi a Roma, Milano o altri centri europei. Ma la soddisfazione ancora più grande delle 3 apprezzate coreografe livornesi, risiede nell’essere riuscite, pur non avendo alcun aiuto esterno da sponsor o istituzioni, a far si che gli allievi delle 3 scuole promotrici, ovvero Areadanza, Scuola di Danza Eden e Centro Armonia Danza, potessero seguire questi percorsi a titolo assolutamente gratuito, consentendo a tutti, indipendentemente dalle possibilità economiche e quindi soltanto in base al talento, di poter trarre giovamento da questa straordinaria esperienza.

Gli spettacoli – Questi percorsi si finalizzeranno, appunto, con la presentazione delle 2 creazioni domenica 8 maggio al Teatro 4 Mori di Livorno alle 15.30. Il coreografo Luciano Cannito presenterà una composizione creata appositamente per i ragazzi, dal titolo ”www.aliceinwonderland.it”, mentre i più piccoli, guidati dalla coreografa Roberta Giubilei, presenteranno “e la notte… stanotte… la giostra che gira”. Nel secondo tempo saranno presentate anche alcune composizioni realizzate delle insegnanti e coreografe Martina Cecchini, Gaia Lemmi ed Elena Turchi, coreografie vincitrici di molteplici premi e riconoscimenti. Sabato 7 maggio, sempre al Teatro 4 Mori ci sarà la rassegna #OnStage, una ulteriore opportunità che viene offerta alle scuole per presentare i propri lavori in un clima di divertimento e stimolante confronto, con l’obiettivo di fare danza in modo professionale senza mai dimenticare la gioia di questa magnifica arte.

Riproduzione riservata ©