Acquario. Per Pasqua una nuova vasca di cavalucci tropicali

Mediagallery

Dentro l’uovo di Pasqua, i visitatori dell’Acquario di Livorno trovano una piacevole e simpatica sorpresa: l’apertura di una nuova vasca dedicata ai cavallucci tropicali, allestita nella galleria tropicale della struttura.Come preannunciato durante l’ultima conferenza stampa con cui la struttura ha presentato le novità 2014 e la nuova campagna comunicazionale, l’Acquario di Livorno mantiene le promesse al pubblico ampliando la propria offerta acquariologica con questa simpatica e curiosa sorpresa di Pasqua. Da venerdì 18 Aprile, che segna l’inizio del fine settimana pasquale, coloro che decideranno di visitare l’Acquario di Livorno avranno infatti la possibilità di ammirare anche alcuni esemplari di cavalluccio tropicale muso lungo (Hippocampus reidi) che nuotano nella nuova vasca a loro dedicata. Con l’apertura di questa nuova vasca, l’Acquario di Livorno arricchisce la propria offerta acquariologica e raggiunge il numero di 33 vasche espositive nel percorso di visita, che ospitano nel complesso più di 1.600 animali di oltre 300 specie diverse.

Altra novità 2014 all’Acquario di Livorno è la splendida tartaruga verde “Ari”, arrivata ad inizio Aprile per inaugurare la ripresa della stagione estiva 2014, che i visitatori possono ammirare in tutta la sua bellezza mentre nuota nella vasca più grande della struttura, la vasca che riproduce l’ambiente del mare Indo-Pacifico, assieme all’altro esemplare di tartaruga verde “Cuba”, due pesce napoleone, alcuni esemplari di squalo pinna nera, pesci scorpione e pesci farfalla bandiera.

Una nuova vasca dedicata ai cavallucci tropicali
Dal 18 Aprile è visibile all’Acquario di Livorno una vasca dedicata ai cavallucci tropicali, simpatici e curiosi esemplari così tanto apprezzati dai più piccoli, ma capaci di affascinare anche i più grandi. La vasca, allestita nella galleria tropicale, ospita ad oggi alcuni esemplari di cavalluccio tropicale muso lungo (Hippocampus reidi) che già si trovavano nell’area tecnica dietro le vasche espositive della struttura, per seguire un periodo di acclimatamento prima di essere inseriti in vasca.

Il cavalluccio muso lungo vive sulle praterie marine dell’Oceano Atlantico dal Nord Carolina (USA) fino alle coste nord del Brasile. Raggiunge i 12-14 cm di lunghezza ed ha una colorazione che va dal nero giovanile, al giallo arancione (durante il periodo di corteggiamento) fino al grigio puntinato e variabile a seconda dell’ambiente in cui si trova. Dopo il corteggiamento, la femmina depone le piccole uova dentro il marsupio del maschio, che le incuba fino alla schiusa, anche fino a 1.000 piccoli esemplari, che alla nascita misurano poco più di 2mm.

Questa cosi come altre specie di cavallucci è minacciata dalla distruzione dell’habitat e dalla pesca intensiva di esemplari che spesso vengono lasciati essiccare e venduti sulle bancarelle o utilizzati come preparati nella medicina cinese. Diventa pertanto rilevante il ruolo degli acquari nella divulgazione degli aspetti unici relativi a queste specie per promuoverne la conservazione.

La tartaruga “Ari” nuota nella vasca Indo-Pacifico assieme all’altro esemplare di tartaruga verde “Cuba” – già protagonista indiscussa della campagna 2013 dell’Acquario. La tartaruga “Ari” può essere ammirata mentre nuota nella più grande vasca della struttura, assieme a due esemplari di pesce napoleone ed altri animali, tra cui alcuni esemplari di squalo pinna nera, pesci scorpione e pesci farfalla bandiera. Come “Cuba”, anche Ari – un esemplare femmina di tartaruga verde – ha una storia particolare: l’animale è stato trafugato, appena nato, nel 1991 da un turista italiano in vacanza alle Maldive, proprio dall’atollo Ari dal quale ha preso il nome, ed è stata in seguito abbandonata presso il Delfinario di Riccione. Affidata al Servizio CITES del Corpo Forestale dello Stato, è stata poi consegnata all’Acquario di Genova. Ai tempi della consegna pesava 11kg. Oggi “Ari” ha un peso stimato di circa 180kg, una lunghezza dalla testa alla coda di 160cm. Ogni giorno l’esemplare si ciba di 2,5kg di verdure, tra radicchio ed insalata, e di 1,5kg tra molluschi e crostacei. “Cuba” invece ha un peso stimato di 150kg circa ed una lunghezza di circa 150cm. Entrambe rappresentano dei veri e propri ambasciatori della sensibilizzazione contro l’importazione illegale degli animali. In generale la Tartaruga verde (Chelonia mydas) può superare i 125 centimetri di lunghezza e pesare fino a 230 kg. In genere, la femmina raggiunge dimensioni maggiori del maschio. Il carapace ha un colore che varia tra il verde ed il nero, il piastrone invece è giallastro.

C.I.T.E.S. è la Convenzione di Washington che monitora e regolamenta il commercio nazionale ed internazionale di esemplari e prodotti derivati da specie animali e vegetali minacciate di estinzione per scongiurarne l’estinzione. Compresa nelle attività del Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP), la convenzione è entrata in vigore in Italia nel 1980, ed è attualmente applicata da 175 Stati. In Italia l’attuazione della Convenzione di Washington è affidata al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, al Ministero dello Sviluppo Economico e Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. Quest’ultimo, attraverso il servizio CITES del Corpo forestale dello Stato, cura la gestione amministrativa ai fini della certificazione e del controllo tecnico-specialistico per il rispetto della Convenzione Video “Un’emozione sempre nuova”.

Quest’anno l’Acquario ha deciso di veicolare le bellezze degli esemplari che ospita nelle vasche espositive della struttura non soltanto attraverso le immagini, ma attraverso un vero e proprio video, un mezzo dinamico, innovativo e ancor più coinvolgente. Realizzato interamente all’interno della struttura, trasformatasi per alcuni giorni in un vero e proprio set cinematografico con un team di esperti a seguire i lavori composti da addetto luce, fotografia e direzione artistica, il video “Un’emozione sempre nuova” ha una durata 1’40’’ circa ed esalta il movimento, i colori e le forme del mare. L’ attenzione è posta non solo sui grandi protagonisti del mare, come gli squali pinna nera, le tartarughe verdi ed il pesce napoleone, ma anche e soprattutto sulle bellezze più nascoste e sconosciute del mare come le meduse, le stelle marine, le anenomi, i coralli le cui immagini scorrono a ritmo di una colonna musicale dinamica, giovane e coinvolgente. Il video è visibile dalla homepage del sito ufficiale www.acquariodilivorno.it

L’Acquario di Livorno – gestito da Costa Edutainment S.p.A.– si pone l’obiettivo di incrementare la notorietà sul territorio regionale e nazionale e creare una rete di fedeli amici della struttura, interessati ad esplorare e scoprire le bellezze del mare e degli animali che lo abitano.

Costa Edutainment S.p.A. è leader in Italia nel settore dell’edutainment con la gestione a Genova del polo AcquarioVillage – Acquario di Genova, Galata Museo del Mare con il sommergibile S-518 Nazario Sauro, La città dei bambini e dei ragazzi, Biosfera e ascensore panoramico Bigo – la proprietà di Parco Navi S.p.A., società che in collaborazione con Parco Le Navi Soc. Coop. gestisce l’Acquario di Cattolica e, dal 1° settembre 2011, la gestione in collaborazione con Panaque srl, dell’Acquario di Cala Gonone in Sardegna.

SPECIALE FESTIVITA’ PASQUALI E PONTI 25 APRILE E 1 MAGGIO

Apertura al pubblico

– Dal 19 al 27 aprile e dal 2 al 4 maggio inclusi apertura tutti i giorni con orario 10.00 -19.00 (ultimo ingresso 18.15).

– Il 28, 29 e 30 Aprile, l’apertura al pubblico sarà tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 (ultimo ingresso 17.15).

– Il 25 Aprile e il 1 Maggio, apertura speciale dalle 10.00 alle 20.00 (ultimo ingresso 19.15).

Attività Edutainment per famiglie

Proseguono gli appuntamenti con le attività in stile edutainment per il pubblico anche durante le festività pasquali ed il ponte del 25 aprile e del 1 Maggio. Per l’occasione, l’Acquario di Livorno incrementa le occasioni in cui poter usufruire di queste attività inserendo altre date disponibili. Questi gli appuntamenti:

Animazione “Tutti sotto insieme ad Otto”: disponibile dal 18 al 21 Aprile inclusi, dal 24 al 27 Aprile inclusi ed il 30 Aprile al 4 Maggio inclusi, alle ore 11.00. Durata: 1h

La mascotte – il polpo Otto – accompagna bambini e ragazzi nella visita della struttura con giochi, domande e curiosità. Partecipazione inclusa nel biglietto di ingresso per la visita della struttura. (Partecipazione inclusa nel biglietto di ingresso per la visita alla struttura).

Speciale percorso “Dietro le quinte”: disponibile dal 18 al 21 Aprile inclusi, dal 24 al 27 Aprile inclusi, ed dal 30 Aprile al 4 Maggio inclusi, alle ore 16.00 ed in altri orari al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Per chi volesse scoprire i segreti delle aree tecniche situate dietro le vasche espositive dell’Acquario di Livorno. Un esperto biologo guiderà i partecipanti alla scoperta dei locali dedicati alla cucina, del laboratorio di analisi e delle vasche curatoriali utilizzate come nursery per le varie specie ospitate nella struttura. Per concludere la visita, le persone potranno accedere all’area tecnica situata sopra le vasche espositive ed ammirare dall’alto la Vasca – Durata: 45’. Costo: € 4,00 a persona (oltre al biglietto di ingresso per la visita libera alla struttura).

 Tariffe 2014 (validità dal 1.04.2014) – Il biglietto di ingresso per la visita libera alle vasche espositive ed allo spazio mostre al primo piano ha un costo di € 13,00 Adulto – € 7,00 Ragazzo (> 1 metro di altezza fino a 12 anni di età) – € 10,00 Ridotti (over 65 anni, accompagnatori di invalidi e disabili, militari) e Gruppi – € 6,00 Scuole (con 1 insegnante gratuito ogni 10 studenti paganti) – Gratuito per Bambini (sotto 1 metro di altezza), disabili e portatori di handicap.
Per info su orari, prezzi e prenotazioni tel. 0586/269.111-154 [email protected] oppure visitare il sito www.acquariodilivorno.it

 

 

Riproduzione riservata ©