A Villa Trossi-Uberti la mostra delle false teste di Modì? Intanto riaprono le iscrizioni

Mediagallery

Sono aperte le iscrizioni ai corsi d’arte che la Fondazione Trossi-Uberti organizza nella bella villa di via Ravizza/via Pastrengo ad Ardenza. E proprio alla Villa Trossi/Uberti ci sarebbe la volontà della giunta di esporre le false teste di Modì L’ipotesi, tra l’altro, conferma la volontà dell’amministrazione di non utilizzare uno spazio museale.

L’offerta formativa della Fondazione d’Arte Trossi-Uberti prevede tre corsi istituzionali destinati sia a principianti che a persone già esperte nel campo della produzione artistica: disegno, pittura (corsi pomeridiani e serali) e incisione (solo pomeridiano). Le lezioni avranno inizio lunedì 14 ottobre e termineranno il 13 giugno. Il corso pomeridiano di disegno e grafica pittorica è curato da Giacomo de Vincenzo. Laureato al DAMS di Bologna e formatosi artisticamente negli spazi della Trossi-Uberti, De Vincenzo alla Fondazione livornese ha maturato una forte esperienza d’insegnante, avviando alla produzione artistica numerosi allievi. De Vincenzo seguirà i nuovi allievi che intendono avvicinarsi all’arte, indirizzandoli allo studio delle discipline artistiche preferite. Docente del corso pomeridiano di pittura è Sauro Giampaia. Dopo l’Accademia di Belle Arti, Giampaia, fiorentino, si è specializzato nel campo della tecnica e della pittura murale presso il prestigioso laboratorio per affresco di Vainella a Prato. Nella scuola pratese ha tenuto corsi di pittura e insegnamenti di anatomia artistica e di disegno del nudo dal vero. Melania Vaiani è il docente del corso pomeridiano d’Incisione. Diplomata all’Accademia di Belle Arti di Firenze e poi assistente alla stessa cattedra, Vaiani si è specializzata in incisione a colori presso la Scuola Internazionale di grafica “Il Bisonte” di Firenze. Docente del corso serale di disegno e pittura è Yonel Hidalgo Peréz, diplomato maestro di pittura e disegno all’Academia de Arte “Vicentina de la Torre” di Las Tunas (Cuba), dove ha poi tenuto la cattedra di pittura. A Cuba, Hidalgo ha affiancato l’attività espositiva con importanti esperienze nel campo della grafica e della scenografia, a dimostrazione di una profonda preparazione tecnica, che non si limita alla sola pittura. La Fondazione Trossi-Uberti, impegnata da alcuni anni nella qualificazione dell’offerta di formazione didattico-artistica, ha individuato i docenti dei corsi d’arte dopo un’attenta selezione avvenuta nel 2011, alla quale hanno partecipato quasi sessanta artisti e insegnanti, a conferma dell’importante ruolo che la Fondazione riveste nel settore.
Nelle sale di Villa Trossi, si è appena conclusa con un buon successo di pubblico un’interessante esposizione dedicata a opere dei quattro docenti dei corsi istituzionali. Per ampliare l’offerta didattica 2013/2014, la Fondazione ha promosso tre nuovi corsi, che inizieranno tra ottobre e novembre: Decorazione murale, un ciclo di lezioni di Storia dell’arte dedicate al Novecento e un corso d’arte per ragazzi (dagli 8 ai 13 anni). A partire da gennaio 2014, avranno inizio i corsi complementari di Fumetto, Disegno dal vero, Disegno anatomico, Disegno e colore del nudo dal vero, Teoria e tecnica dell’incisione calcografica.

Per info: Segreteria della Fondazione Trossi-Uberti, Via Pastrengo n. 21, aperta nei giorni lun. e mer. dalle 9.30 alle 12.30 e il ven. dalle 16 alle 19. Tel. 0586 492184 e 392 7010553; e-mail [email protected]

Partiranno presto i lavori di allestimento della mostra permanente “Falsi Modì”. La giunta, nell’ambito della manovra di variazione del bilancio comunale, ha infatti dato il via libera al finanziamento di 25mila euro da destinare all’iniziativa culturale di cui si è molto discusso in queste ultime settimane.

La somma in questione, è coperta quasi interamente dalle entrate della tassa di soggiorno (circa 20mila euro), segno che l’operazione sta suscitando l’interesse degli operatori turistici cittadini.

 

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Il Moralizzatore

    Chi sa se c’è un corso per l’uso del Black & Decker…

I commenti sono chiusi.