A Villa Mimbellli la mostra con 70 opere di Madiai

Mediagallery

E’ intitolata “Mario Madiai opere dal 1962 al 2015” la mostra dedicata al maestro livornese che i Granai di Villa Mimbelli ospiteranno dal 19 dicembre (l’inaugurazione è venerdì 18 dicembre alle 17) fino al 17 gennaio 2016. L’antologica, promossa dal Comune di Livorno e curata da Patrizia Turini, intende, attraverso la ricca esposizione di oltre 70 opere a olio, a collage e tecniche miste, realizzate dal 1962 ad oggi, ripercorrere l’evoluzione artistica del maestro, il suo “Viaggio” – come spiega la curatrice – che non si è mai fermato e che lo rende un artista libero, non omologabile, spontaneo e originale”. Numerosi i soggetti e i temi indagati presenti in mostra; alcuni emblematici come la fiaba di Pinocchio, oppure il grande omaggio alla Vespa affrontato a più riprese. Non mancano i paesaggi (vedute di Livorno, della campagna toscana, ma anche di Firenze, Venezia, Roma, Parigi e Londra) e immagini di fiori: i girasoli e le tanto amate rose, rosse, gialle, blu, aperte o semichiuse. In tutte quante le opere in esposizione è presente “quell’universo di colori distesi su ogni tela, dove sopra prendono vita i roseti, i personaggi delle fiabe, i ritmi e i segni” (Turini). “La mostra – spiega l’assessore alla cultura Serafino Fasulo nella prefazione del catalogo che accompagnerà l’esposizione – è un percorso emblematico e inquieto che sperimenta tecniche e linguaggi e che trova la propria cifra stilistica nella costanza della ricerca”.
Sotto questo aspetto la mostra di Madiai si inserisce a pieno titolo nel progetto Fattori Contemporaneo volto a valorizzare gli artisti livornesi che – come sostiene ancora Fasulo – “ nel solco di un’eredità illuminata hanno lottato per trovare chiavi di lettura personali dialogando con il proprio tempo”.  L’ingresso è gratuito. Info Museo Civico “G.Fattori” tel. 0586/824620-824610.

Riproduzione riservata ©