A S. Jacopo in Acquaviva mercatini e flashmob con presepe vivente

Il 26 dicembre flashmob in perfetto stile natalizio: chiunque, vestito da personaggio del presepe, potrà unirsi allo spettacolo. Ne farà parte anche il presidente della circoscrizione 3

Mediagallery

di GABRIELE PRITONI

“Vivi San Jacopo” è un’informale associazione di circa 50 cittadini, nata lo scorso Luglio con lo scopo di migliorare la qualità della vita del proprio quartiere. La base delle numerose idee che sono in via di sviluppo è il desiderio di creare comunità tra le persone che vivono vicine tra loro e condividono gli stessi problemi; il tutto è fatto in ottica “green” e, quindi, di mobilità sostenibile e rispetto per l’ambiente. Sono stati coinvolti le scuole, le associazioni e i negozianti della zona, e la risposta è stata positiva.
Per il periodo natalizio è stato presentato un ricco calendario di eventi: si parte con i mercatini di Natale curati dalle scuole dell’infanzia e si finisce il 21 gennaio con la manifestazione “Orchestra day”, una raccolta di fondi, con la collaborazione di tutti i ristoranti del quartiere che doneranno 5 euro a pasto, per il progetto scolastico di dotare ogni scuola di un’orchestra o di un coro. Tra le iniziative si segnalano il presepe vivente del 26 dicembre con annesso flashmob in perfetto stile natalizio: ovvero chiunque, debitamente vestito da personaggio del presepe, potrà unirsi allo spettacolo. Un vero e proprio presepe vivente di cui farà parte anche il presidente della circoscrizione 3 Giovanni Battocchi.
In più di scena e il “Comunity day” tutti i martedì presso i ristoranti della zona dove, a prezzo fisso, si potranno unire i tavoli per cene conviviali. Molte le associazioni che hanno aderito, tra cui Wwf, Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), il circolo Arci, SlowFood Livorno, le associazioni “Incontro” e “Oriente” e altre, che avranno modo di presentarsi in eventi mirati durante il programma natalizio, presto online sulla pagina facebook dell’associazione: https://www.facebook.com/pages/Vivi-San-Jacopo-Livorno/391095004356977

Fiore all’occhiello sarà, il 19 dicembre, la sperimentazione del progetto “Pedibus, a scuola a piedi”, che consiste in un autobus “umano” ovvero una carovana di alunni guidata da un adulto. La partenza sarà in un parcheggio in modo che i primi “passeggeri” siano gli alunni che arrivano accompagnati in auto da più lontano mentre l’arrivo sarà, ovviamente, a scuola, dopo aver “raccolto” alle fermate prestabilite tutti gli alunni della zona. “In questo modo -ha spiegato la dirigente scolastica Teresa Monacci- la viabilità prossima alla scuola non verrà intasata e i bambini, fin da piccoli, potranno vivere il territorio e creare le basi della socialità all’interno del quartiere”.
Il presidente della Circoscrizione 3 Giovanni Battocchi si è detto “contento di aver coordinato l’evento” e si augura che, “visto che nella primavera prossima le Circoscrizioni cesseranno di funzionare, il testimone sia raccolto proprio da queste associazioni, molte delle quali peraltro sono ospitate proprio nella sede di via Corsica. L’auspicio – ha conlcuso Battocchi è che “Vivi San Jacopo” sia di esempio anche per altri quartieri”. Un partner importante è il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo, che ospiterà uno spettacolo teatrale di Paolo Migone Domenica 12 gennaio e che, per voce della direttrice Anna Roselli, sarà aperto a tutte le prossime iniziative.
Per il futuro l’associazione si propone di sensibilizzare la cittadinanza su questioni di arredo urbano e di cura del quartiere e di formare veri e propri gruppi di lavoro per impegnarsi direttamente nel miglioramento della qualità della vita. Gli eventi di queste feste, promettono, sono solo l’inizio.

 

Riproduzione riservata ©