A Follonica Gran Galà con le voci livornesi

Sabato 30 gennaio, alle ore 21.15 al Teatro Fonderia Leopolda di Follonica, andrà in scena un Gran Galà

Mediagallery

Sabato 30 gennaio, alle ore 21.15 al Teatro Fonderia Leopolda di Follonica, andrà in scena un Gran Galà lirico con la partecipazione straordinaria del soprano Dimitra Theodossiou, considerata per gli innumerevoli successi di pubblico e critica come uno dei più importanti soprani a livello internazionale.
Il Concerto organizzato e promosso dalla Città di Follonica – Teatro Fonderia Leopolda con la direzione artistica di Eugenio Allegri, è organizzato in collaborazione con la Fondazione Teatro Goldoni di Livorno. Saranno con lei sul palco giovani artisti provenienti dal Cantiere Lirico del Teatro Goldoni e che vantano esperienze artistiche importanti quali il soprano Valentina Boi, protagonista ne La Bohème pucciniana al Petruzzelli di Bari, Tabarro e Turandot sempre di Puccini al Festival di Torre del Lago, il soprano Silvia Pantani, recente Violetta ne La Traviata di Verdi al Goldoni ed il tenore Didier Pieri, il cui esordio nella lirica avvenne proprio alla Goldonetta nell’opera Il piccolo spazzacamino di Britten. Al pianoforte Laura Pasqualetti.

Dimitra Theodossiou si è imposta all’attenzione mondiale nel 1999 e da subito sono emerse le sue straordinarie peculiarità vocali potendo esibire un timbro dal velluto pastoso e dal colore inconfondibile, una forza espressiva fuori dal comune ed una presenza sul palcoscenico catalizzante che ricorda le grandi attrici del teatro di prosa antico. Ha cantato nei più prestigiosi Teatri del mondo ed è stata diretta dalle più prestigiose bacchette internazionali tra le quali R. Muti, R. Chailly, B. Bartoletti, D. Oren, M. Viotti, G. Gelmetti, F. Luisi, ecc. Ad un repertorio straordinario, ha affiancato la costante frequentazione di opere ricercate e di grande spessore emotivo tra cui le opere  Cavalleria Rusticana e Amico Fritz del livornese Pietro Mascagni. La tecnica solida e la grande espressività vocale le hanno consentito di diventare una delle maggiori interpreti del belcanto “drammatico” nella sua reale concezione ottocentesca che voleva i grandi ruoli da primadonna affidati al cosiddetto soprano “drammatico d’agilità”; queste caratteristiche, unite ad una tecnica agguerrita, le hanno consentito di essere interprete ideale del grande repertorio verdiano.

A Follonica sarà interprete delle arie più famose da opere di Verdi, Puccini, Bellini e Mascagni: in particolare, per la prima volta in Toscana, si esibirà nel ruolo di Santuzza nella Cavalleria rusticana, capolavoro del musicista livornese. Nella prima parte del concerto i giovani interpreti eseguiranno anche arie e romanze di Tosti, Mozart, Bizet, Donizetti ed ancora Puccini, Mascagni e Verdi. L’appuntamento sostituisce per imprevisti produttivi il già annunciato concerto con il soprano Daniela Dessì; la direzione del Teatro e la Fondazione Teatro Goldoni di Livorno stanno già lavorando per riprogrammare l’evento all’inizio della prossima stagione (intanto gli abbonati che volessero il rimborso della quota, potranno rivolgersi alla Pro Loco di Follonica).

Biglietti – posto unico numerato 12 Euro (intero), 10 Euro (ridotto fino a 25 anni, sopra 65 anni, abbonati Stagione Teatrale).

Informazioni presso la Proloco di Follonica, Via Roma 49, Tel. 0566.52012

Riproduzione riservata ©