10 minuti “green” in Fortezza Vecchia

Mediagallery

di Dario Fantozzi

Venerdì 9 maggio alle 18 tutti in bicicletta nella Fortezza Vecchia. Grandi e piccini muniti di mezzi a due, tre o quattro ruote, ma anche a piedi, l’importante è che siano “green”, saranno immortalati nel grande “casting bike” di Paolo Ciriello fotografo di scena di Paolo Virzì. Lo stesso regista livornese, autore di importanti e apprezzate pellicole, ha aderito all’iniziativa. L’evento che si terrà dalle  18 fa parte di una delle tante iniziative promosse dalla campagna 10 minuti, andare, camminare, pedalare. Durante la serata i promotori della campagna, insieme ad alcuni artisti ed attori, racconteranno il manifesto per la mobilità livornese e sveleranno chi, tra i candidati a sindaco, ha raccolto la sfida. Non mancheranno musica (DJ set Valeria Aretusi) e aperitivi, dentro la Fortezza Vecchia, i livornesi saranno fotografati con la loro bici più bella, sulle orme del casting di Oliviero Toscani. L’evento è stato presentato stamani alla stampa presso la sede del WWF Livorno in via Corsica, presenti: per WWF Pandaciclisti Graziella Rossini; per la Fiab Livorno la Triglia in Bicletta, Luciano Chirici (fondatore), Gabriele Rondanina e il Presidente Luca Difonzo, presente anche una consigliera nazionale della Fiab Onlus Maria Gabriella Berti.
“Dieci minuti a piedi o in bicicletta sono il sale e il pepe della ricetta per la mobilità urbana – sottolinea Difonzo – la campagna 10 minuti propone che ciascuno la cucini come vuole creando il suo giusto mix tra le diverse possibilità di spostamento”. “Gli obbiettivi della campagna sono due, e al contrario di come molti possano pensare non hanno a che fare con il “partito dei pedonalizzatori”, zero incidenti in ambito urbano e 60% degli spostamenti di tipo sostenibile – ha tenuto a precisare il Presidente della Triglia in bicicletta – gli amministratori che si impegnearanno in questi due obbiettivi avranno il nostro appoggio”.  L’evento in Fortezza Vecchia sarà anche l’occasione per presentare l’iniziativa dell’Associazione Letteratura Rinnovabile “Giro d’Italia in 80 librerie (per non parlar di scuole e biblioteche)”: 28 tappe, a carattere cicloturistico, in compagnia di esponenti italiani e stranieri celebri del mondo del libro. Una staffetta ciclistica, letteraria, ambientale attraverso il nostro bel Paese. L’editore Marco Zapparoli di Marcos y Marcos ha preso a cuore il manifesto per la mobilità e lo porterà per tutta Italia, passando anche a giugno per Livorno. Fiab ha collaborato attivamente alla costruzione del percorso, e garantisce assistenza nella quasi totalità delle tappe già iniziate il 2 maggio ad Aosta per arrivare a fine giugno a Roma.

Riproduzione riservata ©