Vagava tra le auto sul Romito, Svs salva un cagnolino

Mediagallery

Quando l’unione fa la forza. Piccolo, indifeso, ferito e tanto spaventato correva lungo il Romito la sera di ferragosto. La fortuna ha voluto che una coppia di motociclisti lo notasse e si preoccupasse per lui. Chiamata l’Ambulanza Veterinaria della Svs i volontari si sono messi subito in movimento per raggiungere il luogo, ed aiutare i due generosi cittadini a prendere il cane di razza Chinese Crested Dog.
Contemporaneamente la Polizia Stradale in servizio ha notato quanto stava accadendo e oltre a chiamare l’autoambulanza veterinaria si è fermata sul posto per dare il proprio apporto, perché la situazione rappresentava un pericolo non solo per il cane che rischiava di essere investito, ma anche per gli automobilisti che si trovavano a passare lungo la via del Romito, che per evitarlo avrebbero potuto causare un incidente.
Sul posto è intervenuta anche la Polizia Municipale allertata dai volontari Svs. I due motociclisti sono riusciti a conquistare la fiducia del canino e a catturarlo, mentre i volontari della Svs gli hanno subito medicato le zampe, che presentavano alcune ferite, visto che aveva percorso, come si è scoperto dopo, ben 5 chilometri, lo hanno idratato e hanno scoperto la presenza del microchip. Consultata la clinica veterinaria di Collesalvetti si è capito che apparteneva ad una famiglia tedesca, ma non sarebbe stato possibile rintracciare i proprietari fino alla riapertura della Asl dopo il ponte di ferragosto. Cosa fare in questi tre giorni? L’unica soluzione sembrava quella di portare il disperso al canile in attesa del lunedì, ma i due motociclisti si sono offerti di ospitarlo e i volontari della SVS si sono collegati a Facebook per diffondere la notizia, con la speranza di ritrovare i padroni del piccolo. Sono bastate poche ore, ferragosto non era ancora terminato quando, grazie alle molte condivisioni, il messaggio si è propagato e i proprietari tedeschi hanno potuto riabbracciare il loro piccolo.
Una storia a lieto fine che ha visto la partecipazione dei volontari dell’Ambulanza Veterinaria, della Polizia Stradale e della Municipale, della Clinica di Collesalvetti, di due generosi e sensibili motociclisti e di un social network.

Riproduzione riservata ©