Uno Zumba Party per Agbalt

Mediagallery

Una domenica speciale… a ritmo di zumba! Sul CAMPO LABRONICA BASKET di Livorno si riverserà una fiumana di partecipanti per la seconda edizione DI ZumbaFitness Party un evento di sport e raccolta fondi a favore dell’ Agbalt Onlus. L’evento, che prevede la partecipazione degli ZIN Francesca Angiolini, Claudia Balleri, Beatrice Bassani, Silvia Bianchi, Caterina Dainelli, Tommaso Giannardi, Simona Lazzeretti, Federica Marcolini, Jonathan Piccirilli, Barbara Rocchi, Daniela Rosu, Antonietta Russo, sarà una grande lezione, di oltre due ore, aperta sia a chi già conosce questa disciplina, sia a chi è interessato a provarla per la prima volta.

ZUMBA® FITNESS si basa sulla indovinata combinazione di un allenamento fitness con il ballo; compiendo movimenti semplici e divertenti guidati dal ritmo coinvolgente e stimolante della musica, questa originale proposta, adatta a tutti, unisce il benessere fisico al divertimento. In questa occasione dunque, gli istruttori e i partecipanti daranno vita ad uno ZUMBA®FITNESS PARTY per trasformare l’energia dello zumba in un aiuto concreto. Le quote di partecipazione saranno devolute all’ AGBALT Onlus a favore di un nuovo progetto che prevede l’ampliamento del Residence “Isola dei Girasoli” con la realizzazione di una palestra di riabilitazione e n.4 nuovi alloggi per le famiglie. La manifestazione è inserita nella Campagna 2015 di TRENTA ORE PER LA VITA Onlus che sosterrà il nuovo progetto AGBALT. Tutti in pista quindi con energia e allegria!! Lo scorso anno la partecipazione è stata STREPITOSA!! Quest’anno rendiamola MEMORABILE!!

Accogliere in una struttura adeguata i bambini affetti da patologie oncoematologiche, offrire un sostegno concreto e tangibile alle loro famiglie, garantire assistenza per le loro peculiari necessità, sono gli obiettivi dell’Associazione Genitori per la cura e l’assistenza ai bambini affetti da leucemia o tumore – A.G.B.A.L.T. – che opera da più di 27 anni sul territorio toscano. Una collaborazione stretta, aperta e costante tra genitori, medici, personale paramedico e l’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana, ha permesso all’A.G.B.A.L.T. di crescere e realizzare progetti ambiziosi, grazie all’aiuto di tutti coloro che hanno dimostrato sensibilità verso questo tipo di patologie permettendoci di raggiungere livelli di assistenza e di cura ottimale. Il nostro Reparto è operativo da oltre 30 anni e fa parte, sin dalla sua costituzione, dell’AIEOP (Associazione Italiana di Ematologia ed Oncologia Pediatrica); dal 1994 è accreditato GITMO (Gruppo Italiano Trapianto di Midollo Osseo) e EBMT (European Group for Blood and Marrow Transplantation) ed è attualmente l’unico Centro Pediatrico Regionale riconosciuto e autorizzato a livello internazionale per tutti i tipi di trapianto.

Al Centro di Pisa vengono mediamente trattati ogni anno 40 – 45 nuovi casi di leucemia o di tumori solidi. Al Centro afferiscono pazienti provenienti da Pisa, da altre province toscane e da altre regioni nonché da alcuni paesi stranieri quali Jugoslavia, Albania, Kosovo, Romania, Santo Domingo, Russia e Venezuela, paesi in cui l’assistenza è estremamente carente e la possibilità di salvare questi bambini nettamente inferiore. Dal Gennaio 1986, anno in cui si è costituita l’Associazione A.G.B.A.L.T., il Centro Oncologico di Pisa ha migliorato significativamente il livello di assistenza al bambino con neoplasia. Il contributo dell’A.G.B.A.L.T. è stato determinante sia attraverso il finanziamento di Borse di Studio e Stages in Centri Oncologici Italiani e Stranieri che consentono un costante aggiornamento del personale medico e paramedico, sia con l’acquisto di apparecchiature di ultima generazione, strutture ed alloggi che permettono di facilitare l’assistenza e la ricerca e di ospitare i bambini e le loro famiglie. Tra i progetti realizzati dall’Associazione sono da ricordare la completa ristrutturazione del Reparto di Oncoematologia, divenuto dal 1990 un centro operativo rispondente alle moderne esigenze diagnostiche e terapeutiche, con ambienti vivaci e comfort per rendere meno traumatica la degenza dei bambini; la nascita di un Laboratorio di Ematologia e Manipolazione Cellulare di cui è Responsabile il Dr. Favre, dotato di apparecchiature e strumenti all’avanguardia. La realizzazione, grazie a “ 30 ore per la vita “ di un nuovo reparto, attivo dal 1999, dedicato al Trapianto di Midollo Osseo come nuovo spazio specifico per questo tipo di terapia, evitando, così estenuanti liste d’attesa che avrebbero compromesso la risposta al trattamento del paziente. Il nuovo reparto dispone anche di una sala operatoria dove vengono effettuati espianti di midollo, procedure invasive a scopo diagnostico e terapeutico (aspirati midollari, punture lombari, biopsie, posizionamenti cateteri venosi centrali, etc.)

Per quanto riguarda le problematiche residenziali, in un quadro di sostegno psicologico, morale e finanziario, l’Associazione AGBALT ha potenziato in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa, questo tipo di assistenza con la realizzazione del Residence “ Isola dei Girasoli “ una grande casa composta da 12 appartamenti completamente arredati e pronti ad accogliere le famiglie ed i ragazzi in cura presso l’Unità Operativa. Per tutti i nostri ragazzi è stato inoltre realizzato il progetto scuola con teledidattica e intrattenimento per i piccoli degenti “Smart Inclusion 2.0”, un aiuto a superare la fase difficile delle cure e della lontananza da casa, sapendo di non interrompere il rapporto con la scuola e soprattutto di non perdere la frequenza scolastica. IL PROGETTO “ A.G.B.A.L.T. “ attuale, SOSTENUTO DA TRENTA ORE PER LA VITA è l’ampliamento del Residence con la realizzazione di una palestra per riabilitazione e n. 4 alloggi per le famiglie.

L’Associazione TRENTA ORE PER LA VITA Onlus rappresenta una delle prime esperienze in Italia di sensibilizzazione e raccolta fondi, promossa e organizzata da un ente non profit in favore di altre associazioni e organizzazioni di volontariato. L’Associazione ha portato a termine più di 740 progetti che hanno aiutato e continuano ad aiutare migliaia di persone in tutta Italia e in molti paesi nel resto del mondo. Nata con e “Associazione Italiana Mille Ore per la Vita-Onlus”, è stata costituita nel 1993 da un gruppo di professionisti dello spettacolo e della comunicazione che hanno voluto mettere a disposizione la loro professionalità e notorietà a favore di chi vive in gravi condizioni di disagio. Tra i soci fondatori: Lorella Cuccarini, generosa e infaticabile testimonial dell’Associazione. L’Associazione Trenta Ore per la Vita Onlus è impegnata a stabilire criteri e metodi di trasparenza certi per le attività di raccolta fondi e il loro utilizzo. Nel perseguire le sue finalità si serve di tutte le opportunità di comunicazione per sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi e le tematiche che di volta in volta si rendono meritevoli di attenzione e di specifici interventi di sostegno. L’Associazione Trenta Ore per la Vita Onlus, pertanto, provvede a raccogliere fondi da destinare alla realizzazione – diretta o per il tramite di organizzazioni di volontariato, associazioni – di progetti di assistenza, prevenzione e cura delle più gravi malattie, alla lotta contro il disagio sociale, alla povertà ed alla promozione e integrazione degli emarginati.

Riproduzione riservata ©