Tutti i Santi in ricordo di Giovanni XXIII

Mediagallery

di Roberto Olivato

Ha ricordato Giovanni Paolo II, madre Teresa di Calcutta, Giovanni XXIII e non poteva essere meglio interpretata e festeggiata la ricorrenza di tutti i Santi, che monsignor Simone Giusti ha presenziato alla chiesa di Santa Caterina, concelebrando la S.Messa col parroco don Donato Mollica (le foto in pagina sono di Alessandro Maggini). Un’omelia che partendo dai santi contemporanei, ha ricordato come ad ognuno di noi sia offerta la possibilità di salire in paradiso :  “ per arrivare agli onori degli altari bisogna salire una speciale scala i cui cinque gradini tutti i santi hanno scalato.” I cinque gradini della metaforica scala del vescovo Simone sono rappresentati da cinque beatitudini alle quali tutti coloro che sono diventati Santi si sono attenuti: “ Beati i poveri in spirito, beati i puri di cuore, beati i miti, beati i misericordiosi, beati gli umili, perché a loro è riservato il Regno dei Cieli. Questi sono i cinque gradini che tutti i Santi hanno percorso e questa è la scala che ognuno di noi deve sapere scalare, per raggiungere l’Amore Eterno di Nostro Signore.” La celebrazione Eucaristica, trasmessa in diretta dall’emittente Radio Maria, è stata accompagnata da brani liturgici eseguiti all’organo dal maestro Massimo Signorini.

 

Riproduzione riservata ©