Sabato il IV concerto del Festival Sanctae Juliae

Mediagallery

Il Festival Sanctae Juliae, organizzato dall’Associazione Corale Domenico Savio di Livorno nel 50° anniversario dalla sua Fondazione, presenta un nuovo appuntamento per il 18 aprile prossimo. La musica composta da sacerdoti, alcuni celebri altri meno ma ugualmente interessanti, nell’interpretazione di Brad Rapp, violinista e di Emanuele Lippi, pianista.

Ascolteremo J. S. Bach, F. Liszt, A. Vivaldi insieme a D. Zipoli, D. Bartolucci, L. Bausani, e A. Soler. Un viaggio nella spiritualità e nel rapporto che questa ha avuto con la tecnica compositiva, un percorso che gli artisti propongono per ascoltare brani celebri con un’attenzione diversa: il rapporto tra Fede e Genio compositivo.

Gli artisti, giovani e poliedrici musicisti, sono entrambi lanciati in ambito internazionale in varie formazioni sia cameristiche che solistiche. La fase di ricerca ha visto un lungo percorso preparatorio: la biblioteca di Salorno, il Fondo musicale Don Lelio Bausani (curato da Marco Fabiani, Elisa Marchetto, Chiara Romano e Alessandro Carnicelli) e molte altre Istituzioni hanno messo a disposizione del progetto delle vere rarità per sostenere l’iniziativa.

Ancora una volta le eccellenze della Musica si incontrano nella splendida cornice di Santa Giulia in Livorno, location prestigiosa messa a disposizione dall’Arciconfraternita di Santa Giulia, che per l’occasione, dalle ore 20,15 darà la possibilità a chi vuole di visitare l’Oratorio di San Ranieri, attiguo ai locali del concerto: una perla rara del patrimonio architettonico della Diocesi labronica. Il Festival, di cui Marta Lotti è Direttore Artistico, è realizzato in collaborazione con il Comune di Livorno, la Diocesi di Livorno, la Venerabile Arciconfraternita di Santa Giulia e numerosi altri sponsor.

Il Festival, arrivato al giro di boa, vedrà come ultimi eventi il 9 maggio, con un concerto interamente dedicato agli Ensemble curati da docenti attivi all’Istituto P. Mascagni di Livorno, e il 16 maggio con il concerto conclusivo della Corale Domenico Savio affiancata ancora una volta da una solista d’eccezione: Maria Luigia Borsi, soprano, fin da bambina parte del gruppo Domenico Savio ed ora solista affermata a livello internazionale.

Tutti i concerti sono ad ingresso libero, ed è consigliata la prenotazione: [email protected]

I dettagli del festival e il libretto completo sono scaricabili su www.donleliobausani.it, sito che illustra la figura del Fondatore della Corale Savio, Monsignor Lelio Bausani, sacerdote e musicista, formatore dal 1965 di centinaia di giovani musicisti.

BRAD REPP nato a Salt Lake City, USA da padre Sioux, ha compiuto i suoi studi negli Stati Uniti alla “Las Vegas Academy of International Studies, Visual and Performing Arts” e all’Università del Nevada per poi perfezionarsi con maestri eccellenti quali Norbert Brainin (Amadues Quartet), Aaron Berofsky, Teresa Ling, Charles Castleman, Scott Yoo, Brian Lewis, Eugene Drucker (Emerson Quartet), David Chan (primo violino del Metropolitan Opera Orchestra), Gilles Apap e Michael Gilbert. In Italia si è diplomato presso l’Istituto Musicale “L. Boccherini” con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale. Nel 2002 ha creato e portato in scena il “Duo Baldo”, uno spettacolo innovativo in collaborazione con il pianista/attore Aldo Gentileschi che propone nuovi modi di fruizione della musica classica e cameristica. Il duo ha vinto il primo premio assoluto in occasione della prima edizione del “Festival di Corti Teatrali” al Teatro Puccini di Firenze e da 2012 collabora con Fataka International, un’agenzia artistica che promuove il duo nei territori Asiatici. Tra i teatri e le istituzioni che l’hanno chiamato ad esebirsi ricordiamo il Festival di Salisburgo(2010), la Società dei Concerti di Trieste (2012), il Teatro Grande di Brescia, il Teatro del Sale di Firenze, il Teatro Goldoni di Livorno, Pergine Spettacolo Aperto, Musashino Cultural Foundation di Tokyo, Sagra Musicale Lucchese, l’Associazione Musicale Lucchese, la “Casa della Musica” di Parma, Gli Amici del Loggione del Teatro alla Scala di Milano, il Teatro Magnolfi e il Teatro Metastasio di Prato e il Concert Hall di Shanghai per nominare alcuni. Fra i suoi impegni piu’ recenti ricordiamo i concerti a Shanghai, come violino solista, con José Carreras, il concerto di capodanno 2014 come solista con la Shenzhen Symphony Orchestra e la realizzazione di un CD insieme al pianista Bruno Canino, il tenore Marco Berti e la soprano Maria Luigia Borsi. Suona un prestigioso violino di Testore, 1736.

EMANUELE LIPPI: si è diplomato in pianoforte nel 1997 al conservatorio di Firenze con lode e menzione onorevole col M° M.Vavolo. Si è perfezionato con Maria Tipo presso la Scuola di musica di Fiesole. Nel 2000 ha frequentato il Corso per Maestro Sostituto presso il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto. Ha studiato direzione d’orchestra col M°L.Korchmar presso il teatro Mariinsky e il conservatorio “R.Korsakov” a St. Petersburg e con il M° G. Kuhn. Ha lavorato per l’Opera di Parigi, per la “Canadian Opera Company” di Toronto, per il teatro di Santiago del Chile, per il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, per l’Opera di Roma, per la Filarmonica Marchigiana, per il Teatro Comunale di Bolzano, Ferrara, del Giglio di Lucca, la Sagra Musicale Umbra, per il teatro di Rovigo, in Giappone, in Russia, in Croazia, in Marocco, in Bulgaria, in Romania, per il concorso “Capuana” a Spoleto, “Neue Stimmen” della fondazione Bertelsmann, “Pedrotti” a Trento, presso il Mozarteum di Salzburg. Dal 2004 collabora in Cina con l’opera center “Zhou Xiaoyan” di Shanghai. Dal 2003 collabora con M.Sighele,V.Luchetti, I.Karabchewski, M.Boemi ed Enrico Dindo per il “Musica Riva Festival” e per il concorso internazionale “R. Zandonai” a Riva del Garda e nel 2010 all’Expo di Shanghai. Dal 2002 è assistente musicale del direttore d’orchestra Gustav Kuhn in molti teatri e, costantemente, nell’attività dell’Orchestra Haydn di Bolzano, del Festival dell’Alto Adige a Dobbiaco, dell’Accademia di Montegral e del “Tiroler Festspiele Erl”, presso cui è sotto contratto continuativo come direttore e coach. Nel dicembre 2012 ha diretto il finale del “Diluvio Universale” di Donizetti nel concerto di inaugurazione del nuovo “Festspielhaus” costruito ad Erl. Nel 2012 si è esibito con il soprano Michela Sburlati presso la Sala Glazunov a St Petersburg e in un concerto “Verdi Wagner” alla Toyota Concert Hall in Giappone; è stato primo pianoforte nella registrazione della Petite Messe Solennelle al Festival Collegno diretta da G. Kuhn. Nel 2013 ha collaborato col teatro Municipal di Rio de Janeiro, è stato”Head Coach per “La Bohème” diretta dal M° C. Rizzi presso la “COC”, direttore assistente del M° Kuhn a Pechino per il “Parsifal” di Wagner, una co-produzione tra la “Semperoper Dresden”, l’”Osterfestspiele Salzburg” e il “Beijing Music Festival”. Nel 2014 ha diretto l’ouverture Leonore III e la IV sinfonia di Beethoven. Ad Erl e’ stato assistente musicale nel Ring, in tutte le opere di Wagner e nel repertorio sinfonico-operistico tedesco. Nel 2015 ‘ stato cover direttore del M° M.Hofstetter per il “Don Giovanni” alla “COC”, una co-produzione con il “Teatro Real” di Madrid, il “Teatro Bolshoi” di Mosca e il Festival di Aix-en-Provence.

Riproduzione riservata ©