Lotta contro il cancro, azalee in piazza

Mediagallery

di Gianni Picchi

In occasione della festa della mamma in piazza Cavour, ed in piazza a San Jacopo ( Baracchina Bianca), a partire dalle  9 del mattino, sarà possibile acquistare le azalee.
Da diversi anni l’iniziativa, promosso dall’Airc (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro), sarà per raccogliere fondi a favore della ricerca del cancro.
Per il quinto anno consecutivo, l’Associazione, ha coinvolto l’azienda di trasporti locale (Ctt Nord), la quale parteciperà in maniera attiva alla vendita delle piante, con il coinvolgimento del circolo ricreativo, ed i suoi soci.
“In questi trent’anni l’Airc, con i suoi sostenitori – sottolinea il direttore Scientifico Airc Maria Ines Colnaghi – ha dato un contributo straordinario al progresso della ricerca nel campo dei tumori femminili. Solo nel 2013 l’investimento di Airc, in questo settore, ha superato i 9 milioni di euro. L’obiettivo della giornata dell’azalea è raccogliere 9 milioni di euro per garantire la continuità di oltre 90 progetti di ricerca, già attivi in quest’area”.
Nell’ultimo trentennio la salute delle donne è cambiata radicalmente. Nonostante l’aumento di incidenza di alcune forme di cancro, legato ad errati stili di vita, ed allungamento dell’età media. Oggi possiamo registrare un tasso di curabilità molto elevato. Basti pensare, che la sopravvivenza a 5 anni nelle donne, colpite da tumore al seno, arriva all’85 per cento, ed al 68 per cento, per il tumore della cervice uterina ( fonte Airtum).
In piazza Cavour saranno presenti il campione mondiale Mauro Martelli, ed i collaboratori del professore Cappuzzo dell’ospedale di Livorno, ai quali, la popolazione, potrà rivolgere loro domande.
“Per me è un onore di essere Testimoniale dell’Airc – ci dice Mauro Martelli – Domenica sarà importante, sì, vendere le azalee; ma avrà, anche, la sua valenza, creare un punto di incontro, e di ascolto. Perché, la maggior parte della gente, ha timore a chiamarlo per il suo vero nome, tumore, o cancro, usando parole diverse. Dobbiamo enfatizzare lo spettro. Conoscere e parlare, anche questa è prevenzione”
L’Airc e Ctt Nord invitano la cittadinanza livornese a partecipare numerosa perché, con un piccolo gesto, acquistando l’azalea, oltre a fare un regalo alle mamma, è possibile aiutare la ricerca a rendere il cancro sempre più curabile.

Riproduzione riservata ©