Il Lions Club ospita giovani da tutto il mondo

Mediagallery

Se giovani ed integrazione sono temi all’argomento del giorno grazie al Lions Club Host di Livorno la nostra città potrà toccar con mano come il mondo potrebbe anche cambiare.

Dal 10 luglio, infatti, 14 giovani di nazionalità diverse trascorreranno 15 giorni all’Hotel Rex all’interno del Campo Toscana Giovani del Lions (anche quest’anno, come nel 2013 e nel 2014, per la prima volta a Livorno) e potranno apprezzare le bellezze labroniche promettendo di renderle note in Austria, Canada, Danimarca, Finlandia, Norvegia, Polonia, Slovenia, Svezia, Turchia, Ucraina, Ungheria ed Usa.

Con l’obiettivo del superamento delle frontiere, all’interno del Lions Club International è dal 1961, del resto, che esistono gli Scambi Giovanili, finalizzati a permettere a giovani di tutto il mondo di trascorrere del tempo all’estero con, a loro carico, solo il costo del biglietto aereo. Le sedi a ciò destinate sono più di 110 in 40 nazioni e la Toscana ne ospita una dal 1988. Dopo San Quirico d’Orcia (SI) sino al 2002, la Garfagnana (2004-2006), la Versilia (2007-2009) e Grosseto (2010-2012), per il triennio 2013-2015 è stata scelta la città di Livorno. Sinora i giovani ospitati in Toscana sono risultati più di 160 e di questi 29  hanno già conosciuto anche Livorno. non mancando di mandare gli auguri di Natale con un bel BOIA DE! al direttore del Campo Marco Rossi.

Gli altri 14 giovani di quest’anno saranno presentati all’Amministrazione comunale il pomeriggio di mercoledì 15 e poi visiteranno Firenze, San Marcello Pistoiese, Montagne lucchesi e Lucca, Vinci, Collodi e Pescia, Pisa, Volterra, San Gimignano e Siena, Carrara e Pontremoli, Campiglia, Populonia, Cecina e Piombino. In programma anche spiaggia, gare di nuoto, di pallavolo in acqua, la sala della balena al Museo di Scienze Naturali ed il giro in barca dei fossi, assaggi di torta di ceci e di ponce del Civili, frequentazione della Baracchina Rossa, visita all’Accademia Navale ed uscita in barca a vela col Circolo Velico di Antignano, visita agli ex-voto di Montenero ed alla locale Misericordia, dopo lezioni di labronicità su monumenti e storia.

Questi i nomi, partendo dalle 10 ragazze: Sara Benmalek (Norvegia, 17 anni), Zuzanna Dobrzanska (Polonia, 21), Orsolya Hadi (Ungheria, 17), Julia Jansson (Finlandia, 17), Elizabeth Kelly (USA, 18), Lea Johanna May (Danimarca, 19), Lauren Piner (USA, 19), Tami Piovesan (Canada, 18), Julia Thomasson (Svezia, 17), Carmen Wusatiuk (Austria, 19). Quindi i 4 maschietti, sempre da sinistra: Olli Heikkinen (Finlandia, 18), Vladyslav Toporin (Ucraina, 19), Jaka Vaupot (Slovenia, 19) e Gokalp Yildirir (Turchia, 21). .

Oltre che di positiva pubblicità ad una regione come la nostra, spesso sottovalutata a livello internazionale, ed alla nostra città, stranamente dimentica delle proprie grandi ricchezze culturali e paesaggistiche, la speranza è anche di poter permettere ai giovani coinvolti la constatazione di quanto siano concreti due dei principali ideali del movimento Lions: la reale possibilità di convivere in pace e la reale inesistenza del gap generazionale

Riproduzione riservata ©