Grande successo per il convegno “Acqua e biodiversità: l’Oasi della Contessa”

Mediagallery

Grande partecipazione di pubblico al convegno di sabato 19 marzo a La Rondinaia (Tenuta Bellavista Insuese), organizzato dal Club per l’Unesco di Livorno e dall’Associazione Culturale GAIA e patrocinato dal Comune di Collesalvetti. Duplice la tematica dell’incontro “Acqua e biodiversità: l’Oasi della Contessa” che ricorda l’annuale ricorrenza Giornata Mondiale dell’Acqua, ma anche la figura della donna nell’ambito del mese storicamente dedicato alla figura femminile. Il convegno, condotto dal chairman Giuseppe Mascambruno, si è aperto con i saluti del Club per l’Unesco di Livorno, nelle persone della presidente Margherita Mazzelli e della vicepresidente Rossella Chelini e del Comune di Collesalvetti con la presenza del Sindaco Lorenzo Bacci e dell’Assessore all’Ambiente Riccardo Demi. A seguire interessanti interventi da parte della proprietà della Tenuta Bellavista Insuese, nella persona di Sabina Vitarelli, alla scoperta delle attività dell’azienda, quali produzioni biologiche e riscoperta di antiche varietà di grani antichi, ma anche ospitalità per il turismo ecosostenibile e ristorazione km zero.
Il quadro attuale dell’area dell’Oasi della Contessa è stata portato dalla naturalista Francesca Ruggeri, con focus approfondito sulle potenzialità didattiche e di fruizione sostenibile dell’area, descrizione dei risultati di progetti conclusi, ma anche nuove progettualità, status dell’area in base alle problematiche normative e territoriali. La narrazione della professoressa Nicla Capua relativa alla celebre figura di Matilde di Canossa ha affascinato i presenti, con riferimenti a storia e a modernità di questa nota figura femminile accentratrice di potere, conosciuta per la storica “umiliazione di Canossa” e proprietaria di vaste estensioni di possedimenti tra cui l’antica città di Livorno e gli antichi terreni palustri contermini.
Con la relazione del funzionario Massimo Tognotti, per oltre 15 anni referente delle aree protette provinciali, è stato ripercorso l’iter amministrativo dall’istituzione alla regolamentazione della riserva provinciale Oasi della Contessa e fatto un punto sull’esperienza di collaborazione tra la sfera pubblica e privata nella valorizzazione del territorio. Ospite del convegno anche il Direttore del Parco MSRM Andrea Gennai, in una data importante per il Parco e non solo, di approvazione della nuova Riserva della Biosfera “Selve Costiere di Toscana” riguardante anche il territorio del comune colligiano, che ha portato esempi concreti sul ruolo dei parchi per lo sviluppo economico ed occupazionale ed imprenditoriale delle realtà territoriali. Ha chiuso il convegno Paolo Pacini, dal sottosegretariato del Ministero dell’Ambiente, parlando di sinergia tra enti pubblici e aziende private ed agricoltura sostenibile e turismo quali strumenti di promozione del territorio.

Riproduzione riservata ©