Apre la prima Porta Santa

Livorno sarà l’unica città in cui per il Giubileo ci sarà una seconda Porta Santa e precisamente quella del Santuario di Montenero che il vescovo Simone Giusti aprirà venerdì primo gennaio

Mediagallery

di Roberto Olivato

L’8 dicembre, nella giornata dell’Immacolata Concezione, in Piazza S. Pietro si è svolta la cerimonia religiosa dell’apertura della Porta Santa, in occasione del 27° Giubileo dedicato quest’anno alla Misericordia. Nella nostra Diocesi la cerimonia avverrà domenica 13 alle ore 17 in Cattedrale. Per l’occasione la Porta Santa sarà quella posta alla destra dell’ingresso principale ed alla quale i fedeli accederanno partendo in processione dalla chiesa di S. Giulia. Livorno sarà l’unica città in cui per il Giubileo ci sarà una seconda Porta Santa e precisamente quella del Santuario di Montenero che il vescovo Simone Giusti aprirà venerdì primo gennaio. Il significato di questo Giubileo lo ha chiarito il vescovo Gusti in una sua lettera alle parrocchie: “Tempo in cui la Chiesa apre le sue porte per andare a cercare ogni uomo e farsi prossima in ogni periferia esistenziale”. Continuando nella sua missiva il vescovo ha definito questo Giubileo un  “ospedale da campo “ a cui far curare “un’umanità ferita e dolorante, per una famiglia umana sovente frantumata e sofferente – in questo ospedale il vescovo porta anche la Chiesa” troppo spesso lacerata da peccati che generano divisioni ed impediscono di udire a tutti il messaggio di salvezza espresso dal Volto del Cristo” ed il volto di Gesù sofferente coronato di spine, opera del Beato Angelico sarà l’icona che la diocesi di Livorno adotterà in occasione del Giubileo della Misericordia.

Riproduzione riservata ©