“Estate Sicura” sul Romito

Il servizio prevede l'installazione di due postazioni in località "Torre di Calafuria" e "Calignaia" e l'utilizzo di due mezzi nautici

Mediagallery

Sabato 25 giugno partirà, come ogni anno, nell’ambito del progetto comunale “Estate sicura”, il servizio di informazione e prima assistenza sulle scogliere del Romito e di vigilanza nel tratto di mare compreso tra Castel Boccale ed il porticciolo di Chioma.
Il servizio prevede l’installazione di due postazioni in località “Torre di Calafuria” e “Calignaia” e l’utilizzo di due mezzi nautici per la vigilanza dal mare che, qualora le condizioni meteo non ne consentissero l’uso, dovranno essere sostituiti con idoneo mezzo per il pattugliamento da terra. Il servizio, che sarà gestito dalla Società Volontaria di Soccorso di Livorno e dalla Misericordia di Antignano, è previsto nei giorni di sabato e domenica con orario 9,00 – 18,00 nel periodo 25 giugno – 25 settembre 2016 e, nel mese di agosto, tutti i giorni della settimana dal 12 al 21 compresi. Il servizio non prevede, per propria natura, interventi di salvataggio in mare se non nel caso di specifica richiesta della Guardia Costiera e sotto il suo coordinamento. Ogni postazione a terra sarà dotata di un’ambulanza o altro mezzo idoneo ad un primo soccorso. I due mezzi nautici saranno equipaggiati con dotazioni necessarie per interventi di recupero di infortunati sulle scogliere ed il loro trasporto via mare per raggiungere i porticcioli più vicini. Si tratta di una iniziativa importante che ogni estate assicura presidi sulle scogliere e la vigilanza dal mare, in un tratto naturale per di più ad alto rischio di incidenti; rappresenta un utile supporto logistico alle attività di prevenzione e soccorso della Capitaneria di Porto, dei Vigili del Fuoco e del 118.
Numerosi sono i cittadini e turisti che ogni anno si rivolgono a questi presidi sulle scogliere per richiedere una semplice informazione oppure una prima assistenza ai piccoli incidenti frequenti in queste zone (cadute, punture di insetti, bruciature da contatto con meduse etc.). Altrettanto significativo il servizio di trasporto via mare degli infortunati per cadute sulle scogliere che, oltre ad alleviare la sofferenza del ferito, evitano di esporre i soccorritori al rischio di pericolose risalite nelle zone più impervie. Purtroppo anche quest’anno, non avendo ancora certezza che la Regione possa erogare il consueto contributo, non sarà possibile estendere il servizio al venerdì, come era in programma. In prossimità del Ferragosto comunque, come detto, sarà assicurato tutti i giorni dal 12 al 21 compresi e quindi per un periodo leggermente più lungo rispetto alla scorsa stagione.

Riproduzione riservata ©