Donati 50mila euro per il tetto de “Il Prato”

Mediagallery

“Hanno promosso nel corso di un anno eventi musicali e culturali mobilitando oltre 150 artisti ; hanno organizzato cene benefiche e aste pubbliche; il tutto finalizzato alla raccolta di fondi per una causa nobile: il ripristino di una palestra per ragazzi portatori di handicap. Oggi il frutto di questa tenace volontà di cittadini nei confronti di altri cittadini, sicuramente meno fortunati, è sotto gli occhi di tutti e a loro va il ringraziamento più sincero della città”.

Sono le parole espresse dall’assessore ai Lavori Pubblici Alessandro Aurigi nel giorno in cui è stato firmato a palazzo comunale il contratto di donazione di 50 mila euro, necessari al rifacimento del tetto della struttura “ Il Prato” ubicata sul viale Carducci, di proprietà comunale, e utilizzata come palestra dal Comitato Unitario Handicappati. A donare al Comune di Livorno l’importante cifra raccolta nel corso della campagna di reperimento fondi, è stata l’Associazione Sportiva Handicappati Livorno ( A.S.Ha.L), insieme ad un gruppo di volontari.

La somma è stata trasferita oggi al Comune che ha già elaborato il progetto di ripristino funzionale della struttura, impegnandosi ad eseguire i lavori fino ad esaurimento della cifra ricevuta. In primis sarà realizzato il tetto; successivamente potranno essere realizzati anche altri interventi necessari alla struttura nel caso in cui si verificassero eventuali economie derivanti da ribassi di gara.

L’intervento, programmato nei prossimi mesi estivi di luglio e agosto, prevede il rifacimento totale del tetto dell’immobile che per le infiltrazioni e il pericolo di cadute di parti di esso impedisce l’utilizzo della struttura. Saranno rimosse infatti tutte le parti deteriorate (travicelli, docce, discendenti e gronde) e sarà realizzata una nuova copertura con sistema anticaduta. Sarà rifatto anche il controsoffitto interno alla struttura.

La firma del contratto di donazione è avvenuta alla presenza del Segretario Generale del Comune di Livorno, Giuseppe Ascione, del presidente A.S.Ha.L Giancarlo Baldanzi e dell’ing. Luca Barsotti, dirigente del settore impianti e manutenzioni del Comune .

Riproduzione riservata ©