Don Luca lascia Montenero, la lettera ai fedeli

Mediagallery

di Roberto Olivato

Per una completa informazione riguardante il trasferimento a Pordenone di don Luca Giustarini, parroco di Montenero sino al 21 luglio scorso (a subentrargli don Alessandro Paradisi, ndr), pubblichiamo la lettera da lui inviata a La Settimana, il periodico della nostra diocesi, con la quale conferma la notizia già da noi comunicata su Quilivorno.it nelle scorse settimane. Nella lettera traspare l’amarezza nel dover lasciare dopo sette anni il Santuario, il vescovo Simone, il Clero, i suoi parrocchiani e tanti amici, ma anche la ferma obbedienza alla sua Congregazione con un “si incondizionato”. A don Luca i più fervidi auguri per la sua nuova missione in terra friulana da tutta la nostra redazione.

Questo il testo della lettera – Carissimi lettori, il giorno 9 luglio sono stato nominato nuovo Superiore del Monastero della Beata Vergine Maria delle Grazie in Pordenone ed il 21 luglio sono stato  nominato Parroco di questo santuario pordenonese. Dover lasciare all’improvviso il Santuario di Montenero è stato per me un grande dolore ma l’indiscussa obbedienza al nostro Padre Abate Generale che ha voluto affidarmi questo delicato incarico non poteva che ricevere il mio incondizionato “si”. Voglio ringraziare il nostro amato Pastore il Vescovo Simone per la fiducia e la benevolenza e l’amicizia  che mi ha dimostrato in questi 7 anni: nel nostro Vescovo ho trovato un “Padre” che ha saputo capirmi e al momento stesso mi sono sentito sorretto dalla sua persona e, per quanto riguarda la vita della parrocchia, dalla sua sollecitudine pastorale. Dopo il nostro Pastore voglio ringraziare il Clero Labronico ed in particolare i sacerdoti del IV Vicariato. Un vivo ringraziamento al Vicario Generale Don Ivano  per la sua capacità di avermi saputo ascoltare e consigliare , ai  due confratelli Don Placido e Don Donato antichi compagni del cammino monastico, ai carissimi Don Pietro dei Beni Culturali e al Cancelliere diacono Paolini per la sua pazienza, a tutti i collaboratori della Curia ed in particolare alla Sig.na Giusy e alla Sig.ra Chiara della Redazione La Settimana, alla Pharus Viaggi. Vi ringrazio tutti e vi chiedo preghiere per questa nuova missione che la mia Congregazione mi ha affidato.

Riproduzione riservata ©