“Con la musica nel sangue” a Montenero

Mediagallery

La Frates donatori sangue di Montenero e la Corale “Luca Modesti” del Santuario di Montenero, già da 5 anni organizzano il Concorso Canoro per Cori dilettanti dal titolo “Con la Musica nel Sangue…”  e, con questo progetto, si propongono di promuovere un intervento sociale nei confronti della promozione della “Cultura del Dono” utilizzando la musica e l’attività corale come momento di stimolo e di sensibilizzazione. L’idea deriva, infatti, dalla constatazione che i cori possono svolgere, oltre alla normale attività istituzionale in ambito culturale, anche attività solidali e sociali grazie al coinvolgimento suscitato dalla musica e dal canto.

Alla serata parteciperanno i seguenti cori:

il Coro degli Allievi dell’Accademia Navale di Livorno,

il Coro della Parrocchia di N. S. del Rosario,

il Coro dell’Unità Pastorale dei Tre Arcangeli,

il Coro Schola Cantorum San Benedetto,

il coro dei “Tau”,

il Coro diretto da Noemi Pacini “The New Choir”,

il Coro di San Luca (Stagno),

il Coro Mondo Giovane dell’Ist. Santo Spirito

il Coro della Parrocchia di San Jacopo

Inoltre interverranno, come ospiti della serata, il Soprano Laura Brioli e il “Coro di San Giuseppe” diretto da Padre Vincenzo

Aprirà e chiuderà la serata la Corale “Luca Modesti” che insieme alla Fratres Montenero e con il contributo della Banca  di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci hanno reso possibile l’organizzazione del concorso.

La realizzazione del progetto “Con la Musica nel sangue…” si inserisce appieno nell’attività di promozione sociale svolta dalla Fratres. La musica rappresenta un potente strumento di comunicazione che riesce ad arrivare anche dove le parole non possono ed è veicolo di quel  messaggio di solidarietà nei confronti di tutte le persone che hanno bisogno. Serve quindi ad   approfondire l’importante argomento della Donazione del Sangue.

Riproduzione riservata ©