Si ubriaca e sviene in barca, salvato 40enne

Mediagallery

Si ubriaca e sviene in barca. Salvato 40enne. E’ accaduto ieri sera, 11 giugno, lungo i fossi sotto gli scali D’Azeglio. Sono stati gli amici a contattare il 118. L’uomo aveva perso i sensi dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo al termine di una serata trascorsa a pesca. L’alcol, unito a qualche onda, lo hanno messo ko al punto da convincere gli amici a chiedere immediatamente soccorso.
Sul posto è intervenuta la Misericordia di Livorno con tre ambulanze e un medico. I volontari hanno avuto non poche difficoltà nel prestare le cure al malcapitato. Per arrivare alla barca dove si trovava il 40enne, di origine tunisina, disteso, privo di sensi, l’unica strada è stata la stretta passerella sopra cui, però, si è capito subito che sarebbe stato impossibile far passare la tavola spinale. I volontari hanno quindi chiesto rinforzi e via mare è arrivata una squadra dei vigili del fuoco. I pompieri hanno caricato l’uomo sul gommone e l’hanno trasportato in porto dove ad attenderlo c’era un’altra ambulanza della Misericordia che l’ha portato al pronto soccorso.

Riproduzione riservata ©