Vespucci, sipario sul corso di storia del Cinema

Mediagallery

“Ritengo che la scelta di optare per un corso monografico incentrato sulla figura e sul cinema di un autore sia stata particolarmente efficace (Chiara)”, “Questo corso mi ha dato la possibilità di poter svolgere una più attenta analisi di ciò che stavo guardando, cogliendo aspetti dei film che abbiamo potuto vedere con maggior occhio critico” (Natalia) “più che una considerazione , un consiglio: una maggiore interazione con il pubblico, magari attraverso domande “(Ilaria), “Mi piace sottolineare la competenza e la serietà di tutti gli organizzatori del corso”(Elena) – questi alcuni dei commenti rilasciati a caldo dai numerosissimi, quest’anno partecipanti, al corso di storia del cinema, che si è concluso nei giorni scorsi presso l’Istituto Vespucci.

A consegnare gli attestati finali, che per gli studenti dei vari istituti , hanno anche valore di crediti formativi, la dirigente Professoressa Simonetta Costagliola con il professor Massimo Ghirlanda, da anni promotore, ideatore e coordinatore del corso, che ha avuto anche il sostegno della casa editrice Erasmo e dell’associazione Kinoglaz, oltreché del Centro Studi Commedia all’italiana.

Il corso, ormai una costante per l’istituto da qualche anno a questa parte, aveva al suo centro la figura e l’opera di Alfred Hitchcock, sfaccettato oltre la sua filmografia anche grazie agli interventi della professoressa Monica dal Monte, del professor Michele Cecchini e del professor Umberto Cerri.

Il corso, che quest’anno ha registrato la massima partecipazione possibile, ha ottenuto consensi non solo dagli studenti e dai docenti che vi hanno preso parte, ma anche da parte di un pubblico crescente, esterno alla scuola, che sempre più apprezza iniziative gratuite e di ottimo livello per gustare e capire un film in città.

Riproduzione riservata ©