Studenti del Vespucci a lezione eTwinning

Mediagallery

Si è appena concluso, per un gruppo di studenti del Vespucci seguiti dalla professoressa Marta Sanz Manzanedo, un progetto di eTwinning con altre scuole europee. L’idea è quella di insegnare e apprendere contenuti simili fra studenti di scuole diverse e poi confrontare gli esiti degli apprendimenti e scambiarsi opinioni utilizzando una piattaforma digitale. Utilizzando email, audio e video-conferenze, classi virtuali, pubblicazioni sul web e chat gli alunni italiani, spagnoli, portoghesi, norvegesi, greci, slovacchi e rumeni, sono stati incoraggiati a usare la lingua spagnola (oppure l’inglese) per comunicare fra di loro e confrontarsi in questi mesi. Progetto europeo come Erasmus plus anche eTwinning si prefigge l’obiettivo di migliorare la cittadinanza globali dei giovani europei, di migliorare le loro abilità tecniche e comunicative, di creare amicizie sovranazionali, favorendo così una maggiore coscienza europea.
In questo l’uso delle lingue straniere è l’elemento cardine che, insieme alla tecnologia, fa del Vespucci, un istituto molto attento e sempre all’avanguardia nello studio di entrambe.

Riproduzione riservata ©