Le Mazzini aprono nuovamente le porte all’Europa

Mediagallery

Le Mazzini aprono nuovamente le porte all’Europa, a poco piu’ di un anno dalla fine del progetto Comenius infatti la scuola é riuscita ad aggiudicarsi un nuovo finanziamemto europeo.” E.C.L.I.P.S.E- Enhancing Cultural Skill through Innovative Practice and Skills in Europe”  é un partenariato multilaterale tra sei scuole superiori di primo graso europee (Turchia, Spagna, Italia, Norvegia Inghilterra e Slovenia), finanziato dalla Comunità Europea nell’ambito del programma  Erasmus +.

L’obiettivo del programma Erasmus+, sulle orme del predecessore Comenius,  è quello di incrementare la dimensione europea dell’istruzione e promuovere la cooperazione transnazionale tra istituti scolastici in Europa

Il progetto biennale prevede un lavoro congiunto fra le scuole partner attorno ad un argomento comune proposto, per l’intera durata del progetto, utilizzando l’inglese come lingua di scambio: nel caso di “E.c.l.i.p.s.e.”,   tutte le delegazioni partendo dalle teorie di Hirsh sulla cultural literacy ( secondo cui le competenze di base di ciascun ragazzo sono strettamente correlate alla sua competenza culturale  effettueranno degli approfondimenti sulle proprie radici culturali e su quelle di partner per migliorare le completenze di base dei propri studenti.

Studenti e insegnanti sono da ottobre impegnati in approfondimenti  di arte, archeologia, storia e geografia che prevedono visite a musei locali, scambi di lettera tra partners, creazione di video e presentazioni multimediali . Anche la creazione del logo del progetto è stato frutto della creativita’ e collaborazione dei  ragazzi. Il logo vincitore e’ stato infatti votato online tra i quattro creati dalla scuola livornese mettendo insieme gli spunti offerti da piu’ di 100 bozzetti pervenuti dagli studenti nostrani e altrettanti dalle scuole partners.

Il progetto prevede anche visite di piccoli gruppi di studenti e insegnanti nei vari paesi ed è così che la prossima settimana, dal 28 febbraio al 4 marzo, a Livormo arriveranno 20 studenti e altrettanti accompagnatori da Turchia, Spagna, Italia, Norvegia Inghilterra e Slovenia. I ragazzi saranno ospitati nelle famiglie e i docenti pernotteranno presso l’Hotel Gennarino. Durante la settimana i ragazzi si incontreranno per la prima volta di persona, avranno modo di confrontarsi e accrescere le proprie conoscenze culturali anche grazie a visite guidate a Livorno, Pisa, Firenze e a laboratori d’arte con il pittore Massimiliano Luschi.

Per maggiori informazioni e’ possibile visitare il sito del progetto: Www.os-breg.si/eclipse

 

Riproduzione riservata ©